Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta tecnologia

Nuovo logo e nuovo slogan Vodafone dal 6 ottobre 2017 - Cenni storici

Immagine
ll 6 ottobre 2017 il Gruppo Vodafone, presente in 36 paesi, ha annunciato il rinnovamento del brand, con il lancio di un nuovo logo e di un nuovo slogan, che va a sostituire "Power to you" presentato nel 2009.

Team russo realizza il sogno degli alchimisti: brevettata la "pietra filosofale"

Immagine
Ok, lo ammetto, nel titolo ho un po' esagerato, ma non più di tanto.
La pietra filosofale viene definita la sostanza catalizzatrice per eccellenza, simbolo dell'alchimia, capace di risanare la corruzione della materia. [da Wikipedia]
E quale materia si può considerare più corrotta dei rifiuti radioattivi?

Il nuovo lettore eBook e l'imprevedibile imprevisto!

Immagine
Premessa. 
Volevo un Kobo ma mi hanno regalato un Kindle!
Ormai mi ero deciso per il dispositivo della Mondadori, possibilmente il modello Kobo Glow dotato di illuminazione per la lettura notturna e così ho sparso la voce che tale regalo sarebbe stato gradito.
A Natale mi hanno però regalato un Kindle Paperwhite, anch'esso dotato di illuminazione.

Non avendo mai utilizzato un Kobo non sono in grado di fare paragoni ma sono molto soddisfatto del dispositivo Amazon (il Kindle): a mio avviso l'unico difetto è che a letto, sdraiato sulla schiena, il Kindle Paperwhite risulta leggermente troppo largo per essere adoperato comodamente con una sola mano; per essere più precisi si tiene comodamente con una mano ed è molto leggero ma non si riesce nel contempo ad utilizzare i menù e cambiare pagina in entrambi i versi a meno di non avere mani da giocatore di basket. Se si sta ad esempio seduti con il lettore in una mano, si riesce quanto meno ad andare avanti ed indietro senza dover usa…

QUANT e-Sportlimousine: una super sportiva che va ad acqua!

Immagine
Quattro motori elettrici sincroni, uno per ruota, per una potenza globale di picco di 920HP, una velocità massima superiore ai 380 km/h (auto limitata a 350 km/h), accelera  da 0 a 100 km/h in 2,8 sec, con un automia compresa fra i 400 e i 600 km, il tutto abbinato ad una macchina non certo leggera, nonostante l'ampio uso della fibra di carbonio: circa 2300 kg di peso.
Vediamo ora un video promozionale di questa incredibile supercar:


Ma non c'è nessun trucco dietro? Tutto vero? Solo questione di prezzo?

Date ora un'occhiata attenta al sito ufficiale www.nanoflowcell.com/:
non si capisce se si pubblicizza la tecnologia di alimentazione o la macchina in se.

L'energia elettrica che fa "volare" la QUANT è fornita da particolari batterie di flusso ((nanoFLOWCELL®) che sono una evoluzione della tecnologia messa punto dalla Nasa (redox flow cell) oltre trent'anni fa. Batterie che avrebbero performance, in termini di densità energetica, fino a cinque volte super…

Google Chromecast cinque mesi dopo

Immagine
Circa cinque mesi fa, inizio di aprile 2014, dopo una breve prova rimisi nella sua confezione il dispositivo Google Chromecast che da poche ore avevo provato.
Come detto nell'articolo che scrissi allora si trattava praticamente di un errato acquisto, in quanto io cercavo soprattutto un dispositivo che mi permettesse di vedere sulla TV in generale i contenuti del tablet e lo streaming video da Internet.

Ad inizio aprile erano poche le app compatibili con Chromecast: vedere Youtube sulla TV o noleggiare un film su Google Play mi interessava (e mi interessa) decisamente poco.****
Dopo cinque mesi ho fatto un altro tentativo e questa volta ho lasciato la dongle di Chromecast collegata al televisore: le app compatibili sono aumentate, è possibile lo streaming da Chrome  e per alcuni dispositivi Android più recenti è disponibile da luglio lo screen cast  o mirroring dello schermo.
Ovviamente io non sono così fortunato: il mio tablet è un Nexus 7 del 2012,  che non rientra fra i disposi…

Un nuovo incredibile reattore per la produzione di idrogeno dall'acqua

Immagine
Attualmente il modo più economico e veloce di produrre idrogeno, è quello di estrarlo tramite processi chimici dagli idrocarburi, di solito dal metano. Ma estraendo l'idrogeno dagli idrocarburi si generano al contempo grandi quantità di CO2, che vanno ad incrementare l'effetto serra.
L'idrogeno estratto dall'acqua per elettrolisi non avrebbe alcuna incidenza su l'effetto serra, se non fosse che il processo richiede notevoli quantità di energia, con un bilancio energetico negativo. Inoltre se non si vuole incidere sull'effetto serra l'energia utilizzata per l'elettrolisi deve provenire da fonti rinnovabili, quale solare, eolico o centrali idroelettriche.
Secondo Wikipedia il 97% della produzione di idrogeno proviene da idrocarburi e solo il 3%  da elettrolisi dell'acqua.

Oggi casualmente, cercando notizia sulla fusione fredda mi sono imbattuto in un articolo che mi ha lasciato quasi stupefatto, anche perché non riesco a trovarne traccia sulle princi…

Sony Xperia Z1 Compact: un top di gamma contro tendenza

Immagine
Sony ha lancia in questi giorni lo smartphone Xperia Z1 Compact, identico come caratteristiche tecniche al fratello maggiore Z1 ma più piccolo. Disponibile in pre-vendita (anche per l'Italia) sul sito sonymobile.com a 499 Euro.
Contro la corrente tendenza di presentare nuovi device con schermi sempre più grandi, la casa giapponese presenta un prodotto prestazionale ma più maneggevole, con uno schermo da 4,3'' contro i 5'' del Z1.
Uno straordinario smartphone dall'inconfondibile design realizzato con tutta la maestria di Sony. Impermeabile* e dotato di un solido telaio in alluminio, si adatta perfettamente al palmo della tua mano: bello e resistente.- così lo definisce in un comunicato promozionale la stessa multinazionale del sol levante.
Del fratello maggiore Z1 (ma solo per anzianità e dimensioni) conserva le principali caratteristiche come la fotocamera da 20,7 Megapixel che può scattare foto anche sott'acqua (acqua dolce fino ad un metro e mezzo di pr…

La sexy moda dei telefoni curvi

Immagine
Dando uno sguardo alla news tecnologiche sempre più frequentemente si legge di schermi curvi per TV e smartphone di ultima generazione, quali l'iPhone 6 (forse), il Galaxy Round e l'LG Flex. In effetti lo schermo curvo, non migliora solo la visione dei filmati ma è un toccasana per la noia da scrivania. Un telefono piatto lo potete poggiare di faccia o sul dorso o provare a tenerlo in equilibrio precario su di un lato: nei primi due casi attenti ai graffi e non muovete troppo la scrivania se lo mettette in equilibrio su di un lato.
Il telefono curvo invece è un vero oggetto da intrattenimento oltre che ornamentale: sul dorso dondola, sulla pancia sembra una scultura di Renzo Piano, su di un fianco sta molto meglio in equilibrio!
Ma i problemi sorgono quando lo si deve mettere nella tasca dei pantaloni soprattutto se si hanno le tasche strette. Ma la soluzione è semplice: se non temete di sedervi su un oggetto da 800 Euro allora lo potete mettere nella tasca posteriore, dove…

Google acquista un'azienda che produce robot.

Immagine
Visto che Amazon si prepara a lanciare sul mercato droni postini, cosa c'è di meglio di una cane robot per dar loro la caccia?
E' possibile sia questo il motivo per il quale il colosso del web, ha acquistato il 13 dicembre scorso la Boston Dynimics, azienda del Massachusetts, nata da una costola del M.I.T., che ha sviluppato robot terrestri in collaborazione con il DARPA (agenzia governativa del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti)?
Umorismo a parte, di sicuro Google ha acquisito, tramite la Boston Dynimics, la capacità di produrre robot, anche umanoidi,  molto sviluppati, che avvicinano la realtà alla fantascienza, divenendo un fornitore delle forze armate statunitensi.

Secondo il New York Times, negli ultimi sei mesi Google ha acquistato otto società di robotica, ma rimane oscuro il motivo di queste mosse.

I video e le relative informazioni sono tratte dal canale Youtube di Boston Dynamics

Nel video seguente WildCat,  un robot a quattro zampe in fase di sviluppo capac…

Che fine hanno fatto le celle a combustibile per i notebook?

Immagine
Sono ormai più di dieci anni che si legge la notizia di un futuristico modello di notebook alimentato con celle a combustibile ma al momento tali modelli non sono mai stati prodotti.
Nel frattempo le batterie al litio hanno migliorato di un 40% le proprie prestazione,  mentre i notebook hanno ridotto la loro fame di energia pur aumentando le prestazioni.

Un Macbook air ha un'autonomia di 12 ore, alcuni modelli HP Elite Book arrivano a superare le 30 ore di autonomia se pur utilizzando un gruppo di batterie aggiuntive (che ovviamente incide notevolmente sul peso). Il Lenovo Yoga è un tablet da 10' pollici con un'autonomia dichiarata di 18 ore.
Ma le batterie a celle di combustibile promettevano una autonomia 40 ore già nel 2003. E la Samsung nel 2006 prometteva un'autonomia di un mese, anche se ottenuta tramite una voluminosa docking station.

E nel tempo si sono succeduti altri annunci simili ma nessun prodotto commerciale è venuto alla luce.

Il professore di chimica A…

Un drone per consegnare i pacchi di Amazon

Immagine
Domenica scorsa Amazon.com ha introdotto Prime Air, un futuristico sistema di consegna che l'azienda dice Consegnerà i pacchetti nelle mani dei clienti in mezz'ora o meno, grazie all'utilizzo di droni (aeromobili senza equipaggio).

Il gigante delle vendite on-line ha pubblicato sul suo sito un video in cui mostra un test di volo di Prime Air.
Amazon ha detto che la società sta lavorando sul progetto Prime Air nel suo laboratorio di ricerca e sviluppo ma ha avvertito che ci vorrà qualche anno prima che l'opzione di consegna via Prime Air sia disponibile e prima di tutto bisogna aspettare che la FAA (Federal Aviation Administration)  istituisca una normativa per il volo dei droni, cosa che dovrebbe avvenire entro il 2015.

Nel video che potete vedere qui sotto , un cliente acquista tramite un tablet un prodotto su Amazon,  l'articolo viene quindi inserito in un contenitore giallo di plastica Amazon che tramite un nastro trasportatore arriva ad un drone di Amazon , ch…

Video: il primo volo controllato di un insetto robot

Immagine
Si chiama RoboBee il primo insetto robot ad effettuare un volo controllato.
Il robot insetto è' stato sviluppato dagli scienziati di Harvard che hanno lavorato a questo progetto negli ultimi sei anni. Il telaio è in fibra di carbonio e l'apertura alare, se così si può chiamare, è di circa tre cm. Le ali possono battere fino a 120 volte al secondo
Ogni ala è controllata in modo indipendente ed in tempo reale, il ché permette al piccolo robot di volare in maniera controllata, grazie ad un preciso sistema di controllo che gli permette di adattarsi alle variazioni dei flussi d'aria.
First controlled flight of the Harvard Robotic Bee (Robobee):

"Questo è quello che ho cercato di fare letteralmente per gli ultimi 12 anni. Solo le ultime scoperte di questo laboratorio nella produzione, nei materiali e nel design ci hanno permesso di arrivare a questo risultato. E' appena finito ma già funziona spettacolarmente bene", ha detto Robert J. Wood, ricercatore principale …

Le super batterie

Immagine
Le novità nel campo degli accumulatori elettrici o batterie elettriche si susseguono senza sosta, tanto che fra una decina d'anni o forse meno potremmo avere auto elettriche che si ricaricano in pochi minuti per una autonomia di diverse centinaia di chilometri (usando le apposite colonnine di nuova generazione). Per chi vorrà ricaricare la macchina nel proprio garage, il limite maggiore è la potenza installata nei nostri impianti domestici. Dati i 3 kWh disponibili in un normale impianto domestico (bifase), e supposto un consumo di 0,2 kWh/km della nostra auto elettrica, ogni ora di carica ci può dare al massimo 15 Km di autonomia.
Disponendo di un impianto trifase da 10 kWh, potremmo fare 50 km per ogni ora di ricarica. Insomma una ricarica casalinga fatti in pochi minuti non è al momento prevedibile. Discorso diverso per le colonnine di ricarica di nuova generazione che in 30 minuti possono fornire una ricarica di 25 kWh sufficiente per circa 125 km.

Al momento l'ostacolo m…

Okkio a Vergilius

Immagine
La notizia è ormai vecchia di qualche giorno, ma da domani 27 luglio 2012 c'è un alleato in più della polizia stradale nell'arduo compito di migliorare la sicurezza stradale. Ed uno dei principali nemici della sicurezza è l'eccesso di velocità.

L’Anas, per questo motivo, ha progettato e installato il nuovo sistema di rilevazione elettronica della velocità media e istantanea “Vergilius” su alcune tratte di strade ad alta incidentalità, che saranno in funzione, sotto la gestione e il controllo della Polizia Stradale, a partire da venerdì 27 luglio 2012 nel Lazio sulla SS1 “Aurelia”, ai chilometri 11+950, 15+700 e 23+500; in Campania sulla SS7 quater “Domitiana”, ai chilometri 44+500 e 54+300 e in Emilia Romagna sulla SS309 “Romea”, ai chilometri 1+680 e 7+080. Il limite di velocità massimo consentito nei tratti stradali monitorati da Vergilius è di 90 km/h. [dal sito Anas]
Questo dispositivo, che nel suo funzionamento è simile al Tutor, ma in più ha la possibilità di rilevar…

La macchina fotografica da un gigapixel

Immagine
Un gruppo di ricercatori statunitensi ha costruito un dispositivo in grado di catturare immagini con una risoluzione elevatissima: un gigapixel. Lo studio su Nature 

Sequoia, il supercomputer più veloce del mondo

Gli Stati Uniti tornano in cima alla top500 dei computer superveloci grazie al calcolatore ealizzato dalla Ibm

(via wired.it)

My Sky HD

Posso dire che è uno dei migliori acquisti mai fatti!
Se siete abbonati a Sky credo che avere MySky HD sia davvero indispensabile.
Costa 79€ compreso l’intervento del tecnico (questo è il prezzo praticato in questo periodo): davvero poco rispetto a quello che aggiunge all’abbonamento.
Non starò  a dilungarmi su tutte le caratteristiche che potrete trovare meglio descritte sul sito di Sky (vai).
Elencherò brevemente solo alcune di queste:
Si possono registrare i programmi sia di Sky che tutti gli altri programmi in chiaro sul satellite o sul digitale terrestre (tramite la Digital Key – che al momento viene inviata gratuitamente a chi ha un decoder Sky) Si può guardare un programma mentre se ne registra un altro. Durante la registrazione si può guardare la parte già registrata senza danneggiare o interrompere la registrazione. Si possono mettere in pausa i programmi (anche non Sky) e riprenderne la visione in differita. Si può programmare la registrazione di un programma anche tramite il…

Una utilitaria a meno di 2000 Euro?

Immagine
E' possibile in India dove la Tata Motors ha messo in commercio la Tata Nano al prezzo di 100.000 rupie ossia poco più 1700€ al cambio attuale
Dotata un motore da 624cc con 30 CV di potenza, questa microcar offre in poco più di tre metri quasi cinque posti a sedere.
In pratica una Smart "economica" che in Europa dovrebbe essere commercializzata dal 2011 a 5000 Euro.
Certo che un auto a 2000€ avrebbe spopolato!

Dream: L'anti I-Phone di Google

Immagine
Dieci candeline per Google che festeggia lo sbarco dell’anti-Iphone.
Il motore di ricerca più popolare del mondo celebra il suo decimo compleanno, che ricorre sabato 27 settembre, debuttando nell’agone della telefonia mobile: la sfida targata Google questa volta si chiama "Dream", il telefono prodotto dalla taiwanese Htc, pronto a entrare in competizione con l’i-Phone di Apple e Blackberry.
Il suo debutto potrebbe avvenire anche domani, con il lancio del nuovo prodotto a New York.
(leggi il resto su http://www.lastampa.it/ )

Il vero freno allo sviluppo dell'I-Phone, come del nuovissimo Google Dream, (e di molti altri telefoni palmari) è la pessima abitudine dei gestori italiani di spacciare per diamanti il traffico dati (vedi Punto Informatico), con prezzi nettamente superiori al resto dell'Europa e degli Stai Uniti.