L'ora di Renzi

Ma che ora è?
Fotomontaggio sbagliato
oppure è un segno del destino?
E' l'ora di Renzi. Riuscirà a far funzionare l'orologio del governo?
Oppure il suo slancio verrà pian piano soffocato dalle pastoie della politica italiana? Sarà più facile dare una marcia in più alla politica italiana che aggiungere una lancetta all'orologio della torre di Palazzo Vecchio?

Purtroppo per Matteo Renzi il Presidente del Consiglio italiano non ha molti poteri e tutte le sue azioni non possono prescindere dal'appoggio del PD e degli alleati di governo, nonché di tutto il parlamento, in particolare di Forza Italia con cui Renzi ha stretto degli accordi precisi.


Benché Renzi non goda di una innata simpatia da parte mia, spero sinceramente che riesca a portare avanti almeno una parte del suo programma, e questo essenzialmente per il bene del nostro paese.

Molti obbiettano che Renzi è un presidente del consiglio che non è stato scelto dagli elettori, il terzo dopo Monti e Letta.
Ma l'ex sindaco di Firenze è stato incaricato secondo le regole vigenti e non certo con un colpo di stato. Oltre che parzialmente legittimato dalle primarie del PD,  Matteo Renzi ha ottenuto la fiducia da parlamentari che sono l'espressione del voto degli Italiani, voto espresso poco più di un anno fa.

Andare di nuovo alle elezioni, soprattutto senza una valida legge elettorale non risolverebbe niente: sarebbe solo possibile una coalizione di più o meno larghe intese, come quella attuale.
Quindi, antipatia o meno, forza Matteo.
La sfida che ha davanti è davvero difficile: superate le pastoie politiche e burocratiche, rimangono i ferrei vincoli imposti dall'Unione Europea e il debito pubblico da record, senza parlare della situazione economica e sociale in Italia.

In quanto alla foto che ho utilizzato in questo articolo a posteriori mi sono accorto che la lancetta da me aggiunta tramite foto ritocco all'orologio della torre di Palazzo Vecchio a Firenze non è nella posizione corretta, non si capisce che ora è: ho preferito però non correggere quanto fatto, più che per pigrizia perché l'orologio con un'ora strana simboleggia bene i problemi di Renzi, non ultimo lo strano accordo per l'Italicum alla camera ed il proporzionale al senato.

Commenti

Articoli collegati