Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Alonso

Formula 1 - Ferrari: dopo Monza sono 80 i Gran Premi consecutivi a punti

Immagine
Dopo la doppia parentesi della Red Bull di Daniel Ricciardo, vincente in Belgio ed Ungheria, nel Gran Premio d'Italia, sull'autodromo di Monza, si ripropone il solito domino Mercedes, alla settima doppietta di stagione, con Lewis Hamilton che precede Nico Rosberg, dopo due strani lunghi del pilota tedesco alla prima variante (forse il team gli ha "suggerito" di far vincere il pilota inglese dopo il brutto episodio in Belgio).

Formula 1: mezzo miracolo di Alonso nel GP di Ungheria

Immagine
Con un pizzico di fortuna in più Alonso poteva persino vincere il Gran Premio di Ungheria, svoltosi ieri sull'Hungaroring, circuito alle porte di Budapest, piuttosto breve e dal disegno tortuoso che non permette facili sorpassi. Tre safety car e qualche breve scroscio di pioggia hanno tolto parte del vantaggio alla Mercedes e hanno dato a quattro scuderie (Mercedes, Williams, Red Bull e Ferrari) qualche chance di vittoria.

Alonso e Rossi: la domenica mattina delle delusioni.

Immagine
Stamane, seconda domenica di questo piovoso ottobre 2013, c'è stato un abbastanza insolito doppio appuntamento motoristico, con la Formula 1 alle otto dal Giappone e con la MotoGP ben sincronizzata a seguire alle ore dieci.
Per la maggior parte degli italiani il tifo si concentra sulla Ferrari, in particolare su Alonso, e su Valentino Rossi, visto il perdurante momento no della Ducati.

GP Monza: buona prova della Ferrari, Red Bull troppo forte

Immagine
Anche nel Gran Prmio d'Italia la coppia Vettel / Red Bull dimostra la sua superiorità. Il pilota tedesco, partito in pole, mantiene la prima posizione per tutta la gare e vince gestendo il vantaggio ed un problema tecnico al cambio che ha riguardato anche la vettura di Webber.
Come consuetudine, ottima partenza delle Ferrari, con Massa che attacca Vettel alla prima staccata costringendolo ad un bloccaggio, forse l'unico errore in gara del leader del campionato.

GP Spagna 2013: Strepitoso Alonso, ottima la Ferrari.

Immagine
Dopo le deludenti qualifiche del sabato c'era tensione in casa Ferrari. Le prove libere sul circuito di Catalogna erano andate bene e sul passo gara erano i più forti. In casa del cavallino rampante sapevano che la pole sarebbe stata difficile da ottenere, ma non prevedevano di dover iniziare la gara con Alonso quinto e Massa addirittura nono per una penalizzazione di tre posizioni per aver ostacolato Webber.
Si prevedeva che le due Mercedes,

GP Malesia: vince Vettel fra le polemiche

Immagine
Sebastian Vettel è un sicuramente un grandissimo pilota ma forse le sue doti umane ed il rispetto per il compagno di team, Mark Webber, e il team stesso scarseggiano.
Per lui arriva la ventisettesima vittoria in carriera,  che unita al ritiro di Alonso, al ridimensionamento della Lotus avrebbe dovuto far presagire grandi festeggiamenti al traguardo: invece solo applausi di circostanza da parte degli uomini della Red Bull, musi lunghi nel paddock e gelo con Webber.

Grazie Alonso!

Immagine
Un sentito grazie di cuore a Fernando Alonso da parte mia, solo uno fra i tanti tifosi della Ferrari.
Grazie per le emozioni che ci hai fatto vivere fino all'ultimo giro, pur non combattendo ad armi pari, contro una Red Bull troppo forte per la Ferrari, ed un campione come Vettel, che non ha mai sbagliato niente o quasi.

Un grazie anche al team Ferrari, che se venuto meno sul piano dell'innovazione e della progettazione, sul campo ha dato il massimo con pochissimi errori.

Alonso vs Vettel: prove libere Interlagos e quote dei bookmaker

Immagine
Si è da poco conclusa la seconda sessione di prove cronometrate del Gran Premio del Brasile, sull'Autodromo Jose Carlos Pace o Interlagos, come viene solitamente chiamato, dal nome del sobborgo di San Paolo in cui il circuito è situato.
Il più veloce è stato Hamilton che ha preceduto di 274 millesimi Vettel.
Poi Webber a poco meno di cinque decimi. Seguono Massa a 53 centesimi circa e Alonso a 57. Il pilota spagnolo non è riuscito a ripetere la performance della prima sessione dove il più veloce è stato Hamilton, seguito a meno di un centesimo dal solito Vettel, poi Webber e Button a meno di un decimo quindi Alonso a 2,6 decimi. L'altra Ferrari di Massa a poco meno di sei decimi.

GP USA: Hamilton da una mano ad Alonso

Immagine
Sul nuovissimo circuito di Austin, Gran Premio degli Stati Uniti, Quarta vittoria stagionale (ventunesima in carriera) per Lewis Hamilton che torna alla vittoria dopo essere stato assente dal podio per cinque gare. Il pilota inglese della McLaren ha preceduto di pochi decimi sul traguardo la Red Bull di Vettel. Completa il podio Alonso che arriva al traguardo con circa 40 secondi di distacco.

Vettel ha ormai quasi le mani sul titolo ma comunque risultato ottimo per la Ferrari se si pensa che in qualifica Alonso era giunto solo nono, preceduto anche da Massa.

GP Abu Dhabi: Prima vittoria per Raikkonen - Alonso secondo precede Vettel

Immagine
Il Gran Premio degli Emirati Arabi  svoltosi domenica scorsa ad Abu Dhabi è stato uno dei più spettacolari della stagione di Formula 1 in corso.

La Ferrari aveva bisogno di un aiuto dalla sorte per continuare a tenere testa alla Red Bull e l'aiuto è arrivato sabato, al termine delle prove libere, quando la macchina di Vettel, parcheggiata lungo il tracciato su ordine perentorio della scuderia,

GP Corea: vince ancora Vettel, buona prova delle Ferrari.

Immagine
Sulla pista di Yeongam la Red Bull piazza una doppietta e conferma, se ce ne fosse bisogno che è sempre la vettura più forte. Dietro in coppia le due Ferrari, in netto progresso, con Massa quarto mai così competitivo, che non attacca Alonso solo per ovvie ragioni di classifica e ordini di scuderia.
La McLaren conferma di essere un in crisi, dopo il periodo delle tre vittorie consecutive, prima del ritorno della Red Bull, in cui sembrava nettamente la macchina migliore, tanto che Hamilton era più temuto di Vettel.

Gran Premio del Giappone: Monologo di Vettel - Alonso fuori

Immagine
Sul circuito di Suzuka, Sebastian Vettel, partito in Pole, vince a mani basse il suo 24esimo Gran Premio, il terzo della stagione, rimanendo sempre in testa. Buon secondo Massa, decimo in griglia, mai comunque in grado di impensierire il tedesco. Kobayashi conquista il terzo posto difendendosi nel finale dall'attacco di Button.
Alonso va fuori pista alla prima curva per una foratura alla gomma posteriore causata da un contatto con Raikkonen, che aveva tamponato la Ferrari: ma la colpa dell'incidente è forse più del pilota spagnolo che nel tentativo di trovare un varco si sposta a sinistra stringendo forse troppo il pilota finlandese, che per non finire nell'erba finisce per toccare la gomma del ferrarista.

GP Singapore: Vettel torna alla vittoria

Immagine
Sebastian Vettel  vince in notturna il Gran Premio di Singapore, secondo successo in questo campionato, 23a vittoria in carriera. Button, secondo, ed Alonso, terzo, completano il podio.

Al via, Lewis Hamilton, conserva la prima posizione ottenuta in qualifica e rimane sempre in testa, tranne che per qualche giro durante il valzer dei pit stop, fino a quando, al 24° giro la rottura del cambio lo costringe al ritiro. Per l'inglese tre ritiri e due vittorie nelle ultime cinque gare.

GP d'Italia: vince Hamilton, buona rimonta di Alonso

Immagine
Nel Gran Premio d'Italia sul circuito di Monza Hamilton, che parte in pole, conduce in testa tutta la gara (se si esclude qualche giro dopo il primo pit stop). Alonso è autore di un ottima rimonta, e conclude terzo con un macchina non più perfettamente performante nel finale.
Il secondo posto va al messicano Sergio Perez su Sauber, partito dodicesimo con le gomme dure e velocissimo nel finale con le gomme medie. Negli ultimi giri sorpassa le due Ferrari ed arriva a pochi secondi dalla McLaren
Massa meglio di altre volte ma potrebbe fare di più: conclude quarto dopo essere riuscito a conquistare la seconda posizione in partenza. Ritiro per Button e le due RedBull in seguito a guasti meccanici.

A Monza Alonso solo decimo nelle qualifiche.

Immagine
Alonso, reduce dall'incidente di Spa, di nuovo sfortunato nelle qualifiche del Gran Premio d'Italia. Dopo aver dimostrato in Q1 e Q2 che la Ferrari era la macchina da battere anche sul giro veloce, un guasto meccanico, probabilmente un dado allentatosi nella barra antirollio posteriore, ha impedito ad Alonso di conquistare una possibile anzi molto probabile Pole Position.

Lo dimostra anche il terzo tempo di Massa, che per la prima volta supera in qualifica il compagno di squadra, arrivando a poco più di due decimi da Hamilton, autore della pole.

GP del Belgio: qualifiche e curiosità

Immagine
Si sono da poco svolte a Spa Francorchamps le prove del Gran Premio del Belgio 2012.  Il circuito di Spa è il più lungo del mondiale di Formula1 (7,04 km) e da molti è giudicato il più bello.

Jenson Button conquista a sorpresa la sua ottava pole position rompendo un digiuno che durava da 60 gran premi,  da Montecarlo 2009.  Sesto posto per Alonso, non male tenendo presente che fra i potenziali avversari per il titolo mondiale solo Raikkonen lo precede. Come al solito Massa non riesce a qualificarsi per il Q1.
Da notare che entrambe le due Sauber-Ferrari precedono Alonso e che in poco più di cinque decimi sono racchiusi ben sette piloti (dalla seconda all'ottava posizione).

GP d'Ungheria: vince Hamilton, la Ferrari gioca in difesa

Immagine
Nel Gran Premio d'Ungheria arriva la seconda vittoria stagionale di Lewis Hamilton, la diciannovesima in carriera, la terza su questo circuito. Vittoria meritata e costruita soprattutto con la la conquista della Pole Position nelle qualifiche di sabato.
La gara è stata piuttosto noiosa, con le uniche emozioni dettate dai pit stop e dalle strategie ai box.
All'Hungaroring, le cose vanno come a Montecarlo: non si sorpassa!
E se per caso si sbaglia il momento del rientro ai box, si compromette l'intera gara, come Button, che era terzo, ma dopo un cambio è rientrato dietro Senna e per superarlo ha dovuto aspettare che si fermasse per il cambio gomme.

Gran Premio di Germania: a volte vince il migliore!

Immagine
Fernando Alonso ha vinto il GP di Germania, decima prova del Mondiale di Formula 1, conducendo la gara dal primo giro. E' stato pressato per tutta la gara da Sebastian Vettel (Red Bull) e nel finale anche da Jenson Button (McLaren), secondi e terzi all'arrivo.
Italia e Spagna a braccetto sul podio in terra tedesca: una bella soddisfazione!
A fine gara i commissari hanno inflitto una penalità di 20 secondi a Vettel che si classifica quindi quinto dietro Alonso, Button, Räikkönen e Kobayashi. Il pilota tedesco è stato punito per il suo sorpasso a Button, nel finale della gara, ottenuto sfruttando la parte esterna alla pista.

La Ferrari è diventata una vettura estremamente competitiva, sia sull'asciutto che sul bagnato, ma se Alonso ha vinto ad Hockenheim invece di arrivare secondo o terzo, lo deve essenzialmente alla sua abilità, al fatto che in qualifica, in partenza ed in gara è stato perfetto, sempre al limite senza commettere errori.

La Ferrari di Alonso in pole position nel Gran Premio di Germania

Immagine
Nel decimo Gran Premio della stagione, ad Hockenheim, Fernando Alonso conquista la sua seconda pole consecutiva stagionale dopo quella di due settimana fa a Silverston.
Il pilota della Ferrari precede le  Red Bull di Sebastian Vettel  e Mark Webber. Quarto Michael Schumacher (Mercedes) affiancato da Hulkenberg (Force India).
Da notare che i tre piloti che seguono Alonso sono tutti tedeschi.
Terza fila per Maldonado (Williams) e Button (McLaren). In quarta fila Hamilton (McLaren) e Webber (Red Bull), retrocesso di cinque posizioni dal 3° posto per aver sostituito il cambio.
Sfortunato Massa che non è riuscito a superare il Q2, partirà in settima fila con il quattordicesimo tempo

Quote mondiale piloti alla vigilia delle prove del Gran Premio di Germania

Immagine
Fra poche ore si terranno le qualifiche del Gran Premio Santander di Germania, sul circuito di Hockenheim.
Come al solito Alonso non è fra i favoriti per la Pole, che stando ai bookmaker dovrebbe andare a Vettel o Hamilton. Snobbato Button nonostante il miglior tempo nella prima sessione di prove cronometrate.
Per la gara il favorito rimane Vettel, ma ad Alonso vengono concesse più chance di Hamilton.