MotoGP: Valentino Rossi vs Jorge Lorenzo - Parte seconda

Jorge Lorenzo - Indianapolis 2010Foto da Wikipedia
Continua da parte prima
Nel 2009, la Michelin si ritira e tutte le moto corrono con pneumatici Bridgestone in regime di monogomma (regime che dovrebbe durare almeno fino al 2014).
 A contendere il titolo ai due piloti Yamaha, c'è soprattutto Stoner con la Ducati che vince due delle prime cinque gare, altre due le vince Lorenzo, una Rossi. 
Ma nelle successive sei gare Rossi mette una buona ipoteca sul titolo, con quattro vittorie ed un secondo posto, precedendo sempre Lorenzo, che per altro cade a Donnington Park e a Brno proprio mentre era al comando.
La serie positiva di Valentino inizia proprio in casa di Lorenzo, sul Circuito di Catalogna, dove Rossi va a vincere con un incredibile sorpasso all'ultimo giro proprio sul compagno di team.
Il distacco sale fino a 50 punti. Ma Jorge non si arrende e riesce a ridurre il suo svantaggio a soli 18 punti dopo la vittoria nel Gp del Portogallo, a tre gare dal termine.
100 vittorie in carriera per Rossi
Assen 2009 - Origine foto
Ma nella gara successive, a Philip Island, Lorenzo cade, Rossi arriva secondo. In Malesia Valentino arriva terzo davanti a Lorenzo e si aggiudica con una gara di anticipo il suo settimo titolo della classe regina. Il pilota maiorchino si deve accontentare del secondo posto, davanti a Pedrosa e Stoner, e di quatto vittorie contro le sei di Rossi. Da ricordare il traguardo dei cento gran premi vinti da parte di Valentino, ottenuto con la vittoria ad Assen nel Gran Premio d'Olanda,

Nelle prime tre gare del 2010 sempre protagonisti e sempre più rivali i due piloti Yamaha: in Qatar vince Rossi, in Spagna e Francia tocca a Lorenzo. Si arriva al Mugello con Lorenzo in vantaggio di 10 punti e intenzionato a battere il pilota italiano in casa, su di un circuito che piace molto ad entrambi: durante le prove la svolta della stagione, Rossi cade e si infortuna gravemente (frattura esposta di tibia e perone della gamba destra). Salterà quattro gare, tre delle quali vinte da Lorenzo. Rientra in Germania, non ancora al 100%, e non riuscirà più a contendere il mondiale a Lorenzo.Il pilota spagnolo conquista il titolo già in Malesia, con tre gare di anticipo, proprio come Valentino nel 2008, e come Rossi vince alla fine nove gare con 16 podi, e con il punteggio record di 383 punti superando il precedente record del 2008 di 373 punti del pilota italiano.
Rossi termina la stagione al terzo posto dietro Pedrosa e davanti a Stoner, con un bottino di due soli GP vinti.

La stagione 2011 è caratterizzata dal passaggio di Rossi alla Ducati e di Casey Stoner alla Honda, con esiti ben diversi. La Ducati non sarà mai competitiva nei due anni in cui la guida Rossi se non in condizioni di scarsa aderenza. La Honda invece domina il mondiale soprattutto grazie a Stoner, che conquista 16 podi e  ben 10 vittorie. A tre GP dalla fine Lorenzo abbandona le residue speranze di contrastare il pilota australiano per la caduta nel warm up a Phillip Island, che gli procura la frattura dell'anulare della mano sinistra, e a causa della quale salterà il GP d'Australia e i due successivi. Lorenzo termina secondo il campionato, con all'attivo tre vittorie e sei secondi posti.  I tifosi italiani si devono accontentare del terzo posto di un ottimo e costante Dovizioso, alla guida della Honda, che riesce a precedere il compagno di squadra Pedrosa.
Per Rossi solo un terzo posto in tutta la stagione ed un settimo posto in classifica finale.

Nel 2012 non ci sono grossi cambiamenti dei team: segnalo solo il passaggio di Dovizioso al team Yamaha Tech3. Nelle MotoGP si ritorna alla cilindrata 1000 e vengono introdotte le CRT.
Si ripropone la sfida di Lorenzo contro le Honda di Stoner e di Pedrosa, quest'ultimo finalmente competitivo.
La stagione viene caratterizzata dal clamoroso annuncio del ritiro di Stoner, fatta prima del GP di Francia.
Il pilota australiano, condizionato dalla sua decisione e da problemi all'avambraccio destro vince quattro gare ma  non è imbattibile come nel 2011. Rimane comunque in corsa per il mondiale fino ad Indianapolis, dove una caduta gli impedirà di prender parte ai successivi tre gran premi.
L'uscita di scena di Stoner, da maggiore forza e convinzione a Pedrosa che riesce a vincere cinque degli ultimi sette gran premi contro l'unica di Lorenzo. Ma il pilota della Yamaha si trasforma in ragioniere, prende pochi rischi e si piazza sempre secondo dietro Dani, Al penultimo gran premio, in Australia, Pedrosa cade e Lorenzo si piazza secondo dietro Stoner, vincendo con un gara di anticipo il suo secondo titolo della MotoGP. 16 podi, sei volte primo, 10 volte secondo per Jorge: le uniche due volte che non sale sul gradino più alto è per via di un guasto o una caduta.
Rossi chiude la stagione al sesto posto, con due secondi posti, in Francia  e a San Marino.

La stagione 2013 è appena iniziata, in Qatar Lorenzo vince rimanendo in testa dal primo all'ultimo giro.
Ma Rossi arriva secondo dopo una gran rimonta, in cui dimostra una cattiveria ed una voglia di vincere che cancella tutti i dubbi che potevano esser sorti sulla sua età e le sue motivazioni dopo i due tristi anni in Ducati.


MotoGP 2013: Valentino Rossi vs Jorge Lorenzo - Parte prima

Fonti/Link:
http://it.wikipedia.org/wiki/Valentino_Rossi
http://it.wikipedia.org/wiki/Jorge_Lorenzo
http://it.wikipedia.org/wiki/Risultati_del_motomondiale_2012
http://it.wikipedia.org/wiki/Risultati_del_motomondiale_2011
http://it.wikipedia.org/wiki/Risultati_del_motomondiale_2010
http://it.wikipedia.org/wiki/Risultati_del_motomondiale_2009
http://it.wikipedia.org/wiki/Risultati_del_motomondiale_2008
http://it.wikipedia.org/wiki/Albo_d'oro_del_motomondiale_classe_MotoGP
http://www.motogp.com/en/Results+Statistics

Commenti

Articoli collegati