venerdì 5 febbraio 2016

Pubblicità Fibra Fastweb con Usain Bolt: Velocità, Stabilità, Potenza

L'azienda leader in Italia nelle connessioni Internet a banda ultralarga di rete fissa ha scelto l'atleta giamaicano per la campagna istituzionale 2016 dedicata alla velocità, stabilità e potenza della propria fibra ottica.

Pubblicità profumo Dolce & Gabbana: Sofia Loren e Kate King per Dolce Rosa Excelsa

Per il lancio della nuova fragranza Dolce Rosa Excelsa la casa di moda italiana, Dolce & Gabbana, fa le cose in grande mettendo insieme tre Premi Oscar; il regista Giuseppe Tornatore, il musicista Ennio Morricone, e la nostra attrice più famosa, Sofia Loren, 81 anni portati come meglio non si potrebbe. Coprotagonista la stupenda modella canadese, Kate King, ventiquattrenne, che aveva già lavorato due anni fa con Tornatore e Morricone per la pubblicità del profumo Dolce.

giovedì 4 febbraio 2016

Juventus e Napoli: sfida scudetto a suon di record di vittorie consecutive

La Juventus di Massimiliano Allegri, battendo per 1-0 il Genoa grazie ad una deviazione su tiro di Cuadrado, ha raggiunto la 13-esima vittoria consecutiva in Serie A nel corso dello stesso campionato, stabilendo il nuovo record per i bianconeri,
Anche lo scorso campionato la Juve aveva raggiunto le 13 vittorie consecutive ma in due campionati differenti, sommando le 7 ottenute da Conte nel 2013-2014 alle 6 di Allegri del 2014-2015.

mercoledì 3 febbraio 2016

Pubblicità Baci Perugina con Fedez, Magnifico e le tue foto.

Nel precedente articolo Frasi e tatuaggi di Fedez nei bigliettini dei Baci Perugina ho parlato delle edizione speciale dei Baci Perugina, "Autografi d'Amore", realizzata in occasione di San Valentino 2016, con la grafica ispirata ai tatuaggi di Fedez e con i bigliettini dei Baci che contengono frasi d'amore estratte dai testi del cantante, in particolare dalla canzone Magnifico, oltre ad alcune alcune frasi inedite.

Frasi e tatuaggi di Fedez nei bigliettini dei Baci Perugina

In occasione di San Valentino il noto cantante e rapper Fedez, idolo dei giovani, diventa il cupido di Baci Perugina.

L'edizione speciale dei Baci Perugina "Autografi d'Amore" conterrà 30 frasi dalle sue canzoni, 10 frasi inedite e la riproduzione di 2 tatuaggi per un totale di 80 bigliettini da collezione numerati.

lunedì 1 febbraio 2016

Allegri come Conte: 12 vittorie consecutive in Serie A con la Juventus

Con la vittoria della Juventus per 4-0 contro il Chievo a Verona Massimiliano Allegri conquista la 12-esima vittoria consecutiva in Serie A, traguardo che Antonio Conte aveva raggiunto due anni fa pressapoco nello stesso periodo con la sostanziale differenza che a gennaio 2014 i bianconeri avevano praticamente già in tasca il campionato con 8 punti di vantaggio sulla Roma, mentre nell'attuale campionato la squadra di Allegri ha avuto un inizio disastroso e dopo le dodici vittorie consecutive si trova ora seconda, con 48 punti, a due dal Napoli capolista, in un testa a testa che si prevede duro ed incerto nonché quanto mai interessante.

domenica 31 gennaio 2016

Spot Mercedes Nuova Classe C Coupé con modella mora e trombe

Sono quattro gli spot dedicati alla nuova Mercedes Classe C Coupé disponibile da gennaio presso i concessionari Mercedes.
Come per la Berlina si tratta di un modello completamente rinnovato ereditando però il carattere sportivo e grintoso della precedente serie.

sabato 30 gennaio 2016

Pubblicità ING DIRECT Accredita e Raddoppia con il consueto brano Clint Eastwood.

ING Group (ING è la sigla di Internationale Nederlanden Groep) è un gruppo bancario ed assicurativo olandese probabilmente maggior gruppo finanziario al mondo. ING DIRECT è la banca diretta del gruppo olandese, molto attiva sul fronte pubblicitario.

venerdì 29 gennaio 2016

Da una foto si potrà risalire alla fotocamera che l'ha scattata

Vecchia bozza pubblicata per errore tramite app Blogger (malfunzionante)
vedi anche
http://www.hwupgrade.it/news/multimedia/17159.html

La notizia è di cerca un mese fa, rilanciata di recente da un servizio della RAI.
Un articolo su Repubblica, parla del lavoro di un team di ricerca italiano che sta mettendo a punto un software che permette di confrontare velocemente una data foto o video ed una dato dispositivo (fotocamere, smartphone, etc).

Parte nel 2009 il progetto italiano CHI (Camera Hardware Identification), del Dipartimento Informatico dell'Università di Salerno, con l'obbiettivo di realizzare una serie di strumenti informatici capaci di determinare se una certa foto sia stata o meno scattata da una determinata fotocamera.


dell'Università di Roma e della Seconda Divisione della Polizia postale. 



Come da un proiettile si può risalire alla pistola che ha sparato, così da una foto o da un video si potrà risalire alla macchina fotografica (o altro dispositivo) che lo ha generato, con una precisione, al momento del 75%.

 questi giorni è la messa a punto di una tecnica che permette di risalire agli autori di una foto o di un video digitale, o quanto meno di stabilire se un determinato dispositivo ha generato quel video o quel filmato.


Il progetto è stato portato aventi da un team di ricerca italiano a cui hanno preso parte il Dipartimento di Informatica dell’Università di Salerno, l’Università di Roma e la Seconda Divisione della Polizia postale.

Ogni macchina fotografica digitale ha un sensore ottico che riceve la luce proveniente dalle lenti e la converte in immagine. Il sensore ottico, solitam
per raccogliere la luce e convertirla in immagine; il chip in esso contenuto, composto da strati di "wafer" di silicio, è unico per ogni oggetto, a causa delle minuscole disomogeneità nella costituzione di questi strati. Questo significa che ogni macchina interpreta le immagini in modo lievemente diverso: in gergo tecnico si chiama PNU, Pixel Non-Uniformity, e fa sì che ogni sensore produca delle minuscole aberrazioni nelle foto che scatta.

Il segreto di CHI è che le aberrazioni sono uniche per ogni macchina, e conoscendole in anticipo è possibile, a partire da una foto, scoprire quale macchina l'abbia scattata. Trattando la foto con appositi filtri è possibile anche isolare il "rumore" del PNU, così da identificare più facilmente l'impronta digitale. Per ora, la tecnica ha una percentuale di successo del 75% circa, e quel restante 25% è di solito "colpa" di eventuali trattamenti di post-produzione e manipolazione a cui è stata sottoposta l'immagine, che rischiano di cancellare o rendere di difficile identificazione l'impronta."

Cercando sul web risulta presto evidente che tale problematica è da tempo nel mirino degli studiosi nonché delle forze dell'ordine.

E' del 2001 il seguente documento:
Methods for identification of images acquired with Digital cameras (articolo integrale)

"Dalla corte abbiamo ricevuto la domanda se fosse possibile determinare se un'immagine è stata fatta con una specifica fotocamera digitale. La domanda necessita di una risposta in un caso di pedo pornografia dove è necessario stabilire se una certa foto è stata fatta con una specifica fotocamera.[...]"

Da tale documento appare evidente che c'erano diversi limiti all'analisi forense nel settore ma, fra i vari metodi di possibile analisi, si cominciava a parlare di 'rumore' introdotto dalla matrice di pixel del sensore e notano che esiste una differenza del livello di rumore fra due fotocamere Sony Mavica.

Nel 2005 l'egiziano Nasir Memon del Politecnico di New York pubblica, con S. Bayram, H. Sencar,   I. Avcibas, un documento in cui si cerca la relazione fra un'immagine e la fotocamera che l'ha scattata  attraverso lo studio degli algoritmi proprietari di interpolazione che trasformano i dati provenienti dai sensori (a cui l'immagine reale arriva scomposta nei colori primari da un CFA, Color Filter Array) nei colori dell'immagine

Sempre nel 2005 la ricercatrice informatica Jessica Fridrich, con i colleghi J.  Lukas e M. Goljan della Binghamton University aveva pubblicato un documento dal titolo  Digital "bullet scratches" for images  dal cui abstract leggiamo:
"Il problema indagato in questo documento è l'identificazione del sensore utilizzato per ottenere una data immagine digitale. Si dimostra che la componente a frequenza medio-alta del rumore del sensore è l'equivalente delle "striature del proiettile" per le immagini digitali e può essere utilizzato per un'affidabile identificazione forense. [...]"

Degli stessi autori il seguente Digital Camera Identification from Sensor Pattern Noise (articolo integrale) in cui si parla anche di eventuali metodi per evitare la possibile identificazione

E' soprattutto la Fridrich a proseguire il lavoro in quest'ultima direzione con diverse altre pubblicazioni negli anni seguenti, come Digital image forensics (solo abstract) del 2009

Parte proprio nel 2009 il progetto italiano CHI (Camera Hardware Identification), del Dipartimento Informatico dell'Università di Salerno, con l'obbiettivo di realizzare una serie di strumenti informatici capaci di determinare se una certa foto sia stata o meno scattata con una determinata fotocamera.


Vedi l'articolo su Repubblica:
Arriva la balistica digitale: una nuova tecnica per scoprire gli autori di foto e video incriminati
,

giovedì 28 gennaio 2016

Fabio Fazio cita l' "apertura celestiale" in uno spot TIM e nel web si scatena la ricerca - Presunta Etimologia

apertura celestiale
Quasi diecimila visite in una settimana, duemila in un solo giorno, sono dei numeri che raramente gli articoli che pubblico sul mio blog riescono a raggiungere.
Le vittorie consecutive della Juventus hanno portato un mio articolo del 6 gennaio 2014 a superare le 1800 visite in un giorno. Ho scritto di recente e lo scorso anno articoli più aggiornati sull'argomento, ma la ricerca Google indirizza la stragrande maggioranza dei visitatori di questo blog che si interessano all'argomento su quel particolare articolo e non su quelli più recenti e non sono ancora sicuro di averne compreso il motivo, comunque mi aspettavo di ricevere un numero considerevole di visualizzazioni del citato articolo.

Post più popolari