Dalla Formula 1 alla MotoGP: una domenica da sogno per i tifosi italiani

La domenica perfetta inizia con l'inaspettato trionfo di Sebastian Vettel con la Ferrari, una vittoria che mancava dal Gran Premio di Spagna del 12 maggio 2013 quando a vincere fu Alonso. Ma della vittoria delle Rosse di Maranello ho già parlato nel mio precedente articolo.
Poi in serata altre altre Rosse, ma su due ruote, le Ducati di Borgo Panigale contendono a Valentino Rossi la vittoria nel Gran Premio del Qatar.
La nuova Ducati GP15, più corta e molto più maneggevole della GP14, veniva da un ottima qualifica, con Dovizioso in pole, davanti alle Honda di Pedrosa e Marquez, con il compagno di team Iannone in quarta posizione. Le aspettative Ducati per la gara erano buone, ma la moto ancora giovane e le Honda erano decisamente favorite, con il solito Marc Marquez vincitore designato. La Yamaha sembrava un tantino più in difficoltà anche se, nel recente passato, si sono sempre comportate bene sul circuito di Losai.

Partenza disastrosa per le Honda con Marquez che si ritrova ultimo a seguito di un contatto, Pedrosa e Rossi nel mucchio. Davanti Lorenzo a battagliare con le due Ducati factory.
Detto della solita gara anonima di Pedrosa (in parte giustificato dai dolori all'avambraccio destro) che terminerà solo sesto, ad animare la gara ci pensano i tre davanti, in particolare Lorenzo e Dovizioso, mentre dietro Marquez e Rossi iniziano la loro rimonta.
Dopo quattro giri Rossi è già quarto, e con un paio di giri da record, suo il giro più veloce, rimonta rapidamente fino a ricongiungersi ai tre di testa.
Marquez invece si dovrà accontentare del quinto posto, davanti al compagno di team, troppo grande il distacco dal gruppetto di testa.
A quattro giri dal termine Dovizioso riesce a scalzare Lorenzo dalla prima posizione. Il pilota spagnolo verrà poi scavalcato anche da Rossi e Iannone.
Epica sfida fra Dovizioso Rossi negli ultimi due giri, con ripetuti sorpassi reciproci, ma alla fine Valentino Rossi riesce a guadagnare un vantaggio minimo sufficiente per resistere agli ultimi tentativi di Dovizioso. Terzo Iannone porta la seconda Ducati sul podio, Quarto Lorenzo.

"L'ho già detto tante volte, ma questa e' stata la mia migliore gara. Sono partito malissimo, ma dopo il lavoro fatto in questo weekend la moto era fantastica e passo dopo passo sono arrivato dietro ai primi tre. Non era facile passare Lorenzo e Dovizioso ma ho guidato bene e sono contento per questa vittoria per me, per il mio team, per la mia squadra per la Yamaha" dichiara Rossi a caldo, subito dopo la gara

Commenti

Articoli collegati