Elezioni del Presidente della Repubblica: i favoriti e le quote dei bookmaker.

In Italia non si può scommettere sull'elezione del Presidente della Repubblica, quindi nel titolo mi riferisco a bookmaker stranieri, in particolare britannici.

E' noto che in Inghilterra si può scommettere anche su molti argomenti non sportivi, e fra questi su avvenimenti politici di paesi esteri come l'Italia.

Le elezioni del Presidente della Repubblica Italiana, non sembrano al momento generare molto interesse, tant'è che fra gli oltre venti siti monitorati da oddschecker.com, solo Paddy Power accetta scommesse su questo tema, sciorinando un lungo elenco di candidati.
Ricordo per chi fosse proprio a digiuno sul tema "scommesse" che più è alta la quota minori sono ritenute le probabilità di essere letto. Riporto in una tabella i nomi dei principali favoriti, in base alle quote, poi sotto gli altri nominativi con quote più alte.

Nominativo  Quota %
Romano Prodi  6,5 8,8%
Walter Veltroni  9 6,4%
Stefano Rodota  10 5,7%
Massimo DAlema  11 5,2%
Paolo Gentiloni  11 5,2%
Piero Fassino  11 5,2%
Sergio Mattarella 11 5,2%
Laura Boldrini  15 3,8%
Piercarlo Padoan 15 3,8%
Linda Lanzillotta 17 3,4%
Pierluigi Castagnetti 17 3,4%
Roberta Pinotti  17 3,4%
Altri    40,5%

Sotto la voce altri sono racchiusi i seguenti nomi:

Anna Finocchiaro, Emma Bonino, Giuliano Amato, Marta Cartabia, Sergio Chiamparino: 21

Dario Franceschini, Franco Bassanini, Gianni Letta, Gustavo Zagrelbelsky, Pier Ferdinando Casini, Silvio Berlusconi: 26

Elena Cattaneo. Mario Draghi, Paola Severino, Sabino Cassese: 34

Graziano Delrio, Luigi Zanda, Mario Monti, Piero Grasso: 41

Infine Raffaele Cantone a quota 81 ed  Umberto Eco a 91


Tali quote, più che in base a considerazioni politiche, sono determinate in base alle giocate degli scommettitori: le quote dei nomi più popolari diminuiscono mentre salgono le quote dei candidati meno giocati.

E' abbastanza evidente, visto l'ampia rosa di candidati, che gli scommettitori, e di conseguenza i bookmaker, non sanno ancora che pesci prendere.

Se invece vogliamo dare un occhiata ai favoriti alla presidenza in base agli umori dei politici e giornalisti italiani, ci viene incontro questo articolo del Fatto Quotidiano, che fa un riassunto dei nomi proposti dalle seguenti testate: Repubblica, La Stampa, Corriere della Sera, e Libero. 

I nomi che vengono fuori sono i seguenti

Nino Di Matteo, Sergio Mattarella, Pier Carlo Padoan, Giuliano Amato, Piero Fassino, Antonio Martino, Pierferdinando Casini, Romano Prodi, Pier Luigi Bersani, Anna Finocchiaro

I seguenti tre nomi non compaiono nel precedente elenco del bookmaker inglese:
Nino di Matteo,  Pier Luigi Bersani, Antonio Martino che probabilmente verrà presto aggiornato.

Il nome nuovo è quello di Nino di Matteo, Pubblico Ministero di Palermo e protagonista dell'inchiesta sulla trattativa Stato-Mafia, è il vero nome nuovo di oggi: secondo Repubblica dovrebbe essere il nome lanciato dal Movimento Cinque Stelle.

Ricordo infine che lo scorso 14 gennaio Giorgio Napolitano ha rassegnato le dimissioni, in precedenza preannunciate nel messaggio di fine anno, per problemi legati all'età avanzata.

E' probabile che la prima votazione si tenga verso la fine del corrente mese. Per le prime tre votazioni è necessario l'approvazione dei due terzi dell'assemblea, mentre dalla successive votazioni è sufficiente la maggioranza assoluta.

Vedi anche l'articolo più aggiornato (27/01):
Elezione Presidente della Repubblica: il borsino dei candidati.

Commenti

Articoli collegati