Dibattito sulla "Fusione fredda" o clima da "Guerra fredda" fra i blogger?

Date un'occhiata o meglio ancora leggete questo articolo sul sito di Radio24
Fusione fredda: l'ultimo esperimento sull'E-cat
o se preferite ascoltate il podcast.
Si tratta di una puntata del programma "Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione" trasmessa il 12 dicembre 2014
Il conduttore, Maurizio Melis, introduce l'argomento della fusione fredda per arrivare ad una intervista a Bo Hoisted, Professore di Fisica Nucleare all'Università di Uppsala, relativamente all'ultimo test, indipendente (o meno che sia), effettuato nei pressi di Lugano, sull'E-Cat di Andrea Rossi.

A me la conduzione mi sembra abbastanza equilibrata, senza nessuna enfasi eccessiva sui risultati dell'esperimento, direi neutrale o forse leggermente pro-fusione fredda, o almeno questa è la mia impressione.

Ora diamo invece un'occhiata al blog Ocasapiens di Sylvie Coyaud, ospitato sulle pagine di Repubblica, in particolare a questo articolo del 16 dicembre:
Prof. Hoisted says che "malvolentieri" vi invito a leggere, e chi inizia così:

"Nell'intervista di Smart City, il soave collega Melis pone alcune domande al prof. Bo Hoisted (sic) dell'università di Uppsala su miracoli elencati nel TPR2"

Perché quell'ironico soave riferito a Maurizio Melis, perché quel (sic) a che segue il nome di Hoisted (chi è mai costui), come se bisognerebbe per forza essere "qualcuno" o un premio Nobel per poter esprimere un contributo scientifico o professionale. In quanto al termine miracoli non penso siano necessari ulteriori commenti.

Il resto dell'articolo procede sullo stesso tono, ma bastano queste poche parole per mostrare l'acrimonia con cui è stato scritto.

Per non parlare dei commenti, alcuni ironici, ma tutti dalla stessa parte: tutti convinti di rappresentare la ragione scientifica. Per carità, potrebbero aver ragione ... (purtroppo)
Sembra quasi una setta ... di scienziati!

Sylvie Coyaud è un'affermata divulgatrice scientifica che spesso si scontra con i fautori di teorie alternative. Vista la "leggerezza" con la quale "stronca" tutti gli argomenti di pseudo-scienza è più che normale trovarla al centro di accese polemiche.

Non ho la presunzione di affermare che la Coyaud si sbagli, ma sicuramente il suo modo di scrivere è inutilmente aggressivo.

Sulla stessa linea di ocasapiens troviamo il blog fusionefredda, nato per demolire, con argomentazioni di tipo scientifico, tutti i presunti successi della ricerca nel campo della fusione fredda: su questo blog scrive il chimico Camillo Franchini.

I "fieri" avversari della fusione fredda non sono certo limitati ai due citati blog: ad esempio sulla rivista online Wired, oltre a molti post abbastanza equilibrati, ce ne sono alcuni decisamente più "avversi" che classificano la fusione fredda come una mera bufala.

Fra i paladini della fusione fredda voglio invece citare il blog 22 PASSI D'AMORE e dintorni di Daniele Passerini, che si erge a paladino, non solo della fusione fredda ma anche di altre ricerche che molti, frettolosamente, classificano come pseudoscienze.

Sulle pagine di questo blog vengono spesso citati Camillo Franchini e Sylvie Coyaud come rappresentanti di quella macchina del fango che in molti paesi vuole gettare discredito sulle LENR.

L'arma principale utilizzata dal Passerini sono le citazioni, i link, che utilizza a profusione per contestare le tesi altrui.

Come dimostrano i mie articoli sulla fusione fredda, anche io sono chiaramente, anche se moderatamente, di parte: forse sono solo un sognatore e molto probabilmente continuerò ad esserlo.

Commenti

Articoli collegati