Facebook ritiene che il tuo sito potrebbe non essere sicuro ...

facebook mi hai proprio rotto i cabasisi!!
Molti blog e molti siti sono affetti dal problema di essere ritenuti siti non sicuri da Facebook.
Purtroppo anche il mio blog ne è affetto!

Quando da Facebook o da un suo social plugin (anche quelli presenti sul mio stesso blog) si clicca su di un link che porta a questo sito (o a tanti altri) compare il seguente messaggio:
Il link che stai visitando:http://sdoppiamocupido.blogspot.com/2013/06/attenti-alle-bufale-su-facebook.html
Facebook ritiene che questo sito potrebbe non essere sicuro. Se non lo conosci, contrassegnalo come spam (tornerai su Facebook).
o in inglese
The link you are visiting:http://sdoppiamocupido.blogspot.com/2013/06/attenti-alle-bufale-su-facebook.html
Facebook thinks this site may be unsafe. If you're not familiar with it, please provide feedback by marking it as spam (you'll be brought back to Facebook).

Ingrandisci l'immagine per vedere come appare in realtà  il messaggio


Facebook non sostiene che sia Spam o che sia pericoloso, infatti il flag è sul pulsante "Non è spam", ma dice che potrebbe non essere sicuro.

Il condizionale è forse solo una forma per evitare eventuali diffide da parte dei titolari dei siti ingiustamente o meno accusati.

Se si fa una ricerca sul web si scopre che i siti coinvolti da questo tipo di parziale diffamazione sono molti. La comunità di supporto Facebook n'è piena ma non ci sono risposte ufficiali da parte del supporto Facebook né soluzioni proposte da terzi che siano di carattere generale. Né tanto meno ci sono delle guide linea ufficiali da seguire per coloro che, come me, ritengono che tale forma di dissuasione alla visione del sito siano del tutto inappropriate.

Questi provvedimenti sono sicuramente presi sulla base di meccanismi automatici, che spesso sono veloci a scattare ma che attivano comportamenti discriminatori che durano a lungo, troppo a lungo!

Qualcuno dice che l'unico modo in cui è riuscito a venirne fuori consiste nel bombardare Facebook di raccomandate in cui si diffida lo stesso a proseguire in tale atteggiamento o quanto meno a dare dettagli sulle motivazioni alla base del provvedimento.
Altri invece si affidano alla speranza che ricevendo molti click sul pulsante "Non è spam" il provvedimento venga revocato in tempi più rapidi.
Altri ancora sostengono che bisogna ottenere delle certificazioni di sicurezza per il proprio sito da inoltrare poi a Facebook.
C'è chi infine sembra avesse questo problema per cause tecniche (aggiornamento browser, flash player, etc) ma io tenderei ad escludere queste categorie come pure l'errata implementazione di qualche widget

Sul lato social sono pigro e decisamente poco comunicativo, non faccio spam né su Facebook né su Twitter, e per quanto mi riguarda le visite al mio blog esse provengono in gran parte dalla ricerca su internet. Attenzione, non voglio  assolutamente dire che essere comunicativi e fare dello spam sia la stessa cosa! La mia scarsa propensione ad interagire sui social media è sicuramente uno dei maggiori limiti alle potenzialità di questo blog.

L'unica cosa che faccio in automatico è un tweet via Twitterfeed per ogni nuovo post, che poi viene condiviso sulla bacheca Facebook di Sdoppiamo Cupido, per via del collegamento dell'account Facebook all'account Twitter.

Facebook Insight mi fa sapere che nell'ultimo mese ho ricevuto 111 click da Facebook, mentre Google Analytics mi dice che dei circa 15000 visitatori unici dell'ultimo mese sono 5 (cinque!) provengono da Facebook. Anche se fossero stati 111 non avrebbero cambiato di molto le statistiche del mio blog ma le altre cento e passa visite dove sono finite?

Sono state tutte bloccate dall'avviso di sicurezza di Facebook?

Per chi temesse che il mio sito possa essere realmente insicuro ho appena effettuato dei controlli tramite il sito sitecheck.sucuri.net/ (Clicca per la scansione)

Lo stesso stisso riporta che questo non è in black list in nessuno dei seguenti siti che si occupano di sicurezza web:
Google Safe Browsing -Norton Safe Web - Phish tank - Opera browser - SiteAdvisor -Sucuri Malware Labs blacklist -  Yandex (via Sophos) - ESET



Solo Facebook, a quanto sembra, ritiene che questo blog non sia sicuro!



La cosa ridicola è che se allo stesso sito, ad esempio questo blog, ci arrivi tramite un url breve, ottenuto tramite uno dei tanti url shortner, tipo Bitly, o direttamente generato da Twitter (t.co/...), il mio blog si apre senza problemi anche se l'url di partenza è pubblicato su Facebook! Mentre se un visitatore è già sul mio blog e clicca uno dei link ad altri miei post presenti nella Barra delle raccomandazioni che si apre in passo alla sinistra dei post viene diffidato a visitare lo stesso blog sul quale già si trova!

Quando gli utenti entrano nel mio blog passsando dai post dello stesso che pubblico su facebook appare la scritta "Facebook ritiene che questo sito potrebbe non essere sicuro. Se non lo conosci, contrassegnalo come spam (tornerai su Facebook) "...

Il problema si è risolto "da solo" circa un anno dopo aver scritto questo post. Oramai mi ero rassegnato e non avevo aperto un nuovo blog perché non ho un comportamento molto "social" e la quasi totalità delle visite al mio blog venivano e continuano a venire dalla ricerca Goggle.

Commenti

  1. sono senza parole, grazie per questo articolo: è la cosa piu sensata che finora ho trovato a riguardo, perchè anche il mio blog è affetto da questa malattia. Il tempo che ci ho perso non si quantifica: prima ero su blogger con il medesimo blog, pensavo che cambiare piattaforma migliorasse ma è durata una settimana, poi parte ancora l'antispam di fb.
    Nessuna spiegazione, nessuna risposta se scrivi loro.
    Ed io che ho fatto la pagina fb solo per far conoscere il blog mi ritrovo con la gente che mi avvisa che non riesce ad accedere al blog tramite link (la gente ovviamente chiude, nessuno clicca quel c... di "NON E' SPAM"
    Sono delusa e arrabbiata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo commento.
      Il problema rimane irrisolto anche per me. A volte sembra sparire ma poi ritorna. Sembra che Facebook non ami nessun tentativo di pubblicizzare risorse esterne. L'unica cosa che si può fare è linkare i propri post da Facebook utilizzando un url shortner tipo Bitly.

      Elimina

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.

Articoli collegati