Trionfo di Alonso nel Gran Premio d'Europa a Valencia

Incredibile vittoria di un fantastico Alonso, che sorpasso dopo sorpasso e con l'aiuto della safety car e di un pizzico di fortuna, riesce in una impresa che sembrava impossibile. Centra quella che forse è la più bella vittoria da quando è alla Ferrari.

Dopo la pessima qualifica, almeno dal punto di vista della posizione in griglia, con Alonso undicesimo e Massa due posizioni dietro, già la conquista del podio sarebbe stato un risultato da sottoscrivere


Vediamo come è andata la gara



Vettel subito in fuga, davanti ad Hamilton e Grosjean.
Dietro Maldonado in lotta con Raikkonen e lo supera per la quinta posizione.


Dietro le Ferrari rimontano posizioni e Alonso raggiunge l'ottavo posto, Massa il decimo.


Hamilton sembra rallentare il resto del gruppo fino al decimo giro quando il francese della Lotus riesce a superarlo, ma Vettel non sembra alla sua portata. 


Poco dopo inizia il valzer dei pit stop


Al 13° giro Alonso passa Hunkenberg ed è 7°. Al giro 16 si ferma per il cambio gomme riparte ancora con le soft.


Nei giri successivi il pilota spagnolo supera nell'ordine, Webber, Schumacher e Di Resta e raggiunge la quarta posizione (giro 20)


Un contatto fra la Toro Rosso di Vergne e la Caterham di  Kovalainen rende necessario l'ingresso della safety car: siamo al giro 29.


Molti si fermano per il cambio gomme, fra questi anche Hamilton che viene penalizzato da un altro errore del team McLaren e perde tre posizioni.


Il vantaggio di Vettel (oltre venti secondi) viene annullato e Alonso (ora terzo) comincia a sentire il profumo di quella che sembrava una vittoria impossibile. Alla ripartenza riesce a superare Grosjean ed e secondo.


In quello stesso giro, il 34°, Massa ha un contatto con Kobayashi e deve rientrare per sostituire la gomma forata ed il musetto danneggiato. Ritorna in pista in ultima posizione


Grosjean pressa Alonso da vicino che però resiste inanellando una serie di giri veloci. Ma il francese si deve fermare per la rottura dell'alternatore.

Ora Alonso ha qualche secondo di margine su Hamilton e su Raikkonen che sembra poterlo attaccare.

Mentre tutti si interrogano sulla durata delle gomme di Alonso, è Hamilton ad avere problemi di aderenza.

Viene superato prima da Raikkonen, poi attaccato da Maldonado. Nel disperato tentativo di difendersi Hamilton si tocca con Maldonado ed è costretto al ritiro.

Alonso trionfa fra il clamore dei tifosi spagnoli.
Il ferrarista precede Raikkonen, Schumacher. Webber, Hulkenberg, Di Resta, Button e Perez.

Sul podio è evidente la sua commozione, le lacrime che non riesce a trattenere. Al suo fianco Raikkonen e Schumacher: un trio di piloti campioni del mondo con la Ferrari. 
Una gara che ci ha ricordato alcune altre imprese del passato, dove per fattori unici e incomprensibili un pilota assumeva per un giorno l’invulnerabilità di Achille. Alonso, questa gara di Valencia se la ricorderà per tanti anni, perché un successo del genere e per giunta maturato nella nativa Spagna sarà difficile che si ripeta tanto a breve. Lui stesso era incredulo appena sceso dalla sua Ferrari, e le lacrime che gli sono uscite spontaneamente dagli occhi sul podio sono la testimonianza diretta che la consapevolezza di aver compiuto un impresa, è maturata solo quando le ruote hanno smesso di girare.  di Luca Ferrari da www.f1passion.it
Alonso è il primo pilota, quest'anno, ad aggiudicarsi due gran premi.


Una nota anche per Schumacher, che finalmente conquista il podio dopo il suo ritorno alle competizioni.
L'ultimo pilota di 43 anni a salire sul podio era stato Jack Brabham, al volante di una Brabham-Ford, secondo nel Gran Premio di Gran Bretagna, disputato sul circuito di Brands Hatch il 18 luglio1970.

Alonso ha ora 111 punti,  seguito da Webber con 91. Poi  Hamilton con 88 e Vettel con 85. Quinto Rosberg con 75 e sesto Raikkonen con 73 punti.


Nella classifica costruttori, la Red Bull ha 176 punti contro i  137 della McLaren. Seguono Lotus 126, Ferrari 122 e Mercedes 92.

Infine il confronto impietoso fra le performance di Alonso e Massa in questa stagione, anche se a difesa del pilota brasiliano voglio sottolineare che a partire dalla gara di Monaco Felipe è apparso molto più competitivo e più vicino alle prestazioni di Alonso.

Confronto Alonso-Massa | Campionato 2012
CircuitoQualificheGara
AlonsoMassaAlonsoMassa
Australia12165R
Malesia912115
Cina912913
Bahrain91479
Spagna317215
Monaco6736
Canda36510
Europa1113116


Commenti

Articoli collegati