Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta motogp-2013

Velentino Rossi ed il complesso dei pneumatici troppo performanti

Immagine
Nella recente gara di Silverstone, dove Jorge Lorenzo e Mark Marquez hanno dato vita ad un epico duello, ancora una volta Rossi si è dovuto accontentare della quarta posizione, peraltro strappata a Bautista nell'ultimo giro. Di nuovo ad oltre 10 secondi dai tre piloti spagnoli Lorenzo, Marquez e Pedrosa.

MotoGP: è Marc Marquez il favorito per il titolo!

Immagine
Stasera alle 23:00 si corre sul circuito di Laguna Seca il Gran Premio degli Stai Uniti, nona prova (su diciotto) del calendario della MotoGP. Il giovane spagnolo Marc Marquez, alla sua prima partecipazione nella classe regina del motociclismo viene dato come favorito sia per la gara che per il titolo, almeno stando alle quotazioni dei bookmaker internazionali.
Favori giustificati oltre che dalle imperfette condizioni fisiche dei suoi principali rivali anche dalla classifica che prima di Laguna Seca vede in testa proprio Marques con 138 punti, con due di vantaggio su Pedrosa (136), seguono poi Lorenzo (127), Crutchlow(107) e Rossi(101).

Che Valentino Rossi sia un simbionte?

Immagine
Dopo la vittoria di Assen sono giunto alla conclusione che Valentino Rossi non è un fuoriclasse normale (visto che non lo si può comunque definire un pilota normale).
Ma non parlo delle sue tantissime vittorie e del suo ultimo record:di longevità nella top class, ma del come è riuscito a tornare alla vittoria.

Rossi primo ad Assen: una vittoria Che Vale!

Immagine
Il Gran Premio di Assen ha regalato ai tifosi di Valentino Rossi delle emozioni impagabili. Alla prima gara del campionato 2013 Rossi aveva fatto sperare in un suo ritorno da protagonista, ma nelle gare successive le promesse non erano state mantenute. Sempre dannatamente difficile essere competitivo in qualifica come nei primi giri delle gare e quando i tempi cominciavano ad essere buoni i primi erano oramai irraggiungibili. C'è sempre sempre la speranza, anzi la certezza che se fosse riuscito ad essere insieme a loro, nella bagarre, nel corpo a corpo, Valentino avrebbe dato il meglio di se dimostrando di non essere la copia sbiadita del grande pilota che era qualche anno fa. Ma gara dopo gara la speranza si trasformava in delusione.

Gran Premio di Catalogna: nelle qualifiche vola Pedrosa, delude Rossi

Immagine
Per i fan di Valentino Rossi c'era molta attesa per le qualifiche da poco terminate sul circuito di Catalogna, a Montmeló, a pochi chilometri da Barcellona.. Deluse purtroppo le nostre attese (e le speranze di Valentino) da un modesto settimo posto, che lo relega domani in terza fila, come spesso gli accade quest'anno.
Le prove libere lasciavano presagire un esito diverso, soprattutto la seconda, la FP2, in cui Rossi aveva ottenuto il miglior crono. Nelle altre tre sezioni, fra cui la FP4 di stamattina, si era comunque piazzato al quarto posto.

MotoGP: Bellissima gara a Le Mans - Vince Pedrosa

Immagine
Grande prova di Dani Pedrosa sul circuito di Le Mans che vince una delle gare più spettacolari degli ultimi anni.
Dopo una partenza prudente, con pista bagnata e sotto la pioggia, Dani rompe gli indugi e sorpassa prima Lorenzo e poi Dovizioso che lo precedevano. Dopo un primo tentativo di fuga vanificato da un errore, Pedrosa si ritrova per qualche giro in una lotta serrata  con il pilota Ducati, ma la seconda volta la fuga riesce fino al traguardo, anche perché la Honda, nella seconda parte della gara, accusa meno degli altri il degrado delle gomme da bagnato sulla pista che andava via via asciugandosi.

MotoGP: a Jerez vince Pedrosa, Marquez secondo con spallata a Lorenzo.

Immagine
Nel Gran Premio di Spagna Pedrosa scappa al via e vince. Lorenzo non riesce a tenere il suo passo e quando pensava di aver respinto gli attacchi di un fin troppo aggressivo Marquez subisce all'ultima curva un sorpasso con spallata da parte del più giovane avversario, spallata molto simile a quella fra Rossi e Gibernau nel 2005 nella stessa curva, che fra l'altro si chiama proprio curva Lorenzo. Quarto Valentino, che dopo i primi giri era riuscito anche a superare Mark Marquez, ma poi è stato costretto a mollare per qualche giro dopo essere stato a sua volta superato, per ritornare nel finale ad avere lo stesso ritmo dei primi tre.

MotoGP: I più giovani vincitori e i più giovani in pole.

Immagine
Mark Marques con lo splendido fine settimana ad Austin, in Texas, prende il comando di entrambe le classifiche spodestando dal trono dei più giovani sia Spencer che Pedrosa.

Pedrosa è stato il più giovane a partire in pole ed il più giovane vincitore nell'ambito della classe MotoGP, mentre Freddie Spencer, che correva nella classe 500, era in assoluto il leader della classe regina.

Austin: Mark Marquez il più giovane di sempre in pole nella classe regina (MotoGP-500)

Immagine
Che la Honda fosse favorita sul circuito di Austin, in Texas, si sapeva. E si sapeva anche che Pedrosa avrebbe avuto vita dura con il  giovanissimo compagno di team.

Nei test di marzo Mark Marquez aveva già dimostrato di andare veramente forte circuito del Gran Premio delle Americhe e ieri vi ha firmato la più giovane pole position della storia non solo della MotoGP ma anche della 500, precedendo di due decimi e mezzo Pedrosa e di circa un secondo Lorenzo.

MotoGP 2013: Nuova procedura per le qualifiche

Immagine
Una delle principali modifiche introdotte nel regolamento del Campionato, insieme a quella relative alle sanzioni disciplinari a punti, riguarda il meccanismo delle qualifiche.

Per partecipare alle qualifiche un pilota deve raggiungere un tempo sul giro almeno pari al 107% del tempo registrato dal pilota più veloce nella stessa sessione, in una qualsiasi delle quattro sessioni  di prova (FP1, FP2, FP3, FP4)

MotoGP 2013: Valentino Rossi c'è!

Immagine
Siamo solo al risultato delle prime prove libere, ma c'è già una certezza: Valentino Rossi è tornato! Quello vero, non la fotocopia sbiadita che guidava la Ducati. Chi aveva scritto che ormai Rossi non era più lo stesso campione dovrà ricredersi.

Nella prima sessione di prove libere del Gran Premio del Qatar, in un circuito che si pensava fosse favorevole alle Honda,  tre Yamaha occupano i primi tre posti: Lorenzo, Crutchlow e Rossi racchiusi in meno di un decimo.

MotoGp 2013: tante domande in attesa di risposta.

Immagine
Il mondiale che sta per iniziare  si presenta come uno dei più attesi, anche per via dei diversi interrogativi che noi appassionati ci poniamo. Domenica 7 aprile il GP del Qatar fornirà le prime risposte, ma qualche indizio ce lo potrebbero dare anche le prime prove ufficiali.
Per i tifosi italiani gli interrogativi principali sono due e vertono ovviamente su Valentino Rossi e sulla Ducati.
Riuscirà Rossi ad essere competitivo con Lorenzo, a stargli davanti qualche volta, a vincere qualche gare o addirittura a lottare per il titolo mondiale?

MotoGP 2013: Calendario e orari TV

Immagine
Domenica 7 aprile 2013, sul circuito di Losail, nei pressi di Doha, capitale del Qatar, si terrà la gara della campionato MotoGP 2013, l'unica disputata in notturna.
Mediaset, per il 12° (e forse ultimio) anno consecutivo, trasmetterà in esclusiva assoluta tutto il Motomondiale.
A partire da giovedì 4 aprile ogni weekend motoristico sarà seguito con circa 18 ore di diretta fra prove libere, qualifiche e gara ripartite fra le tre categorie del Motomondiale,  Moto3, Moto2 e la classe regina MotoGP. Mediaset Italia 2 sarà il canale dedicato che trasmetterà tutto, dalle prove alle gare, mentre

La Ducati ricomincia da quattro!

Immagine
E' stato ufficializzato ieri l'accordo fra la il Team Pramac e Andrea Iannone, che affiancherà lo statunitense Ben Spies. Il Team Pramac per il  prossimo campionato avrà a disposizione materiale ufficiale Ducati.

Andrea Iannone sta correndo in Moto2, è quarto in classifica generale e  ha conquistato due vittorie e due secondi posti

Il 23enne pilota abbruzzese (è nato a Vasto) ha così commentato:
Sono contento, è quello che desideravo sin da quando ero bambino e ieri il mio sogno si è realizzato: finalmente sono arrivato in MotoGP! Adesso non rimane che vedere come andrà questo nuovo capitolo della mia carriera nella nuova categoria.