Windows 8: l'interfaccia Metro pensata per gli utenti meno esperti?

Continuo a non capire perché la Microsoft, che aveva centinaia di milioni di utenti dotati di mouse e tastiera, o di un notebook, comunque impossibilitati ad utilizzare le mani come sistema di puntamento, abbia scelto come unica interfaccia un sistema pensato per tablet e touch screen, qual'è la Metro UI (la schermata iniziale con i quadrettoni di Windows 8).
Non poteva la Microsoft lasciare, almeno come opzione,  il comodissimo menù Start di Windows 7 e versioni precedenti?
Non so chi sia il "genio" che sta dietro questa grandiosa idea ma sembra che l'interfaccia Metro sia stata pensata per gli utenti meno esperti (casual users) e non per i più esperti,  i cosiddetti Power User.

Almeno questo è quanto ha dichiarato qualche mese fa Jacob Miller, dichiaratosi  UX designer della Microsoft, ossia uno dei progettisti  che ha lavorato alla nuova interfaccia dI Windows 8.

Fra le altre cose ha dichiarato:
"E' stato progettata per la tua sorellina analfabeta in fatto di computer, per i nonni che non sanno come utilizzare un pc e per la mamma che vuole solo cercare ricette per la torta di mele.Semplice, chiaro, e fa una cosa (e solo una cosa) in modo relativamente facile."
 "It's designed for your computer illiterate little sister, for grandpas who don't know how to use that computer dofangle thingy, and for mom who just wants to look up apple pie recipes. It's simple, clear, and does one thing (and only one thing) relatively easily."

Secondo Miller, Microsoft ha diviso gli utenti in due categorie, i creatori di contenuti (power users) e i consumatori di contenuti (content users),  e per quest'ultimi Windows 8 sarebbe stato progettato, consideranto che gli utenti inesperti sono quelli che si spaventano maggiormente di fronte alle difficoltà, mentre quelli esperti in qualche modo si arrangiano.

E tutti quelli che con il computer ci lavorano, a livello di produttività, quanto tempo hanno perso per adattarsi alla nuova interfaccia?

Secondo me la Microsoft dovrebbe semplicemente scusarsi, visto che l'ammissione dell'errore sarà evidente con la reintroduzione del menù start probabilmente con un prossimo update o altrimenti con Windows 9.

Non mi sembra ci volesse un genio per prevedere tutte le proteste che ci sono state e meno male per la Microsoft che per molti dei suoi utenti non c'era una vera alternativa se non quella di continuare ad usare il vecchio sistema operativo.
Non mi sembra ci volesse un genio per prevedere in fase di installazione una domanda del tipo:
Ti ritieni un utente esperto o sei un principiante?
Utilizzi un tablet (o un sistema dotato di touch screen) oppure no?
E in base alle risposte utilizzare la nuova interfaccia Metro in maniera più o meno invadente, lasciando per quelli che non utilizzano le dita come sistema di puntamento il comodo menu Start.
O semplicemente permettere di scegliere il tipo di interfaccia.

E non credo che a livello di programmazione ci potrebbero essere grossi ostacoli ad una procedura di installazione come quella descritta.


Commenti

Articoli collegati