La modella in tuta dorata della nuova pubblicità StarCasinò "Sogno"

In onda da alcuni giorni un nuovo spot di StarCasino che vede ancora protagonista la bella e sensuale Ludovica Martini,  showgirl, modella, attrice e presentatrice, affiancata dall'attore Flavio Dominici.
Nello spot intitolato "Sogno" in onda dal 6 aprile, Flavio e Ludovica sono seduti su di un divano e lui se la immagina, mentre cammina, vestita della sua aderente e provocante tuta giallo oro chiaro.

Ma quando poi lei gli chiede cosa pensa lui sicuramente mente, perché dice "StarCasinò" mostrando poi lo schermo dello smartphone. Il resto della conversazione è puramente promozionale e verte sulle ultime novità del citato casinò online

Ludovica Martini è stata di recente protagonista, da novembre 2017, del programma di Fox Life "Pink Different". Per altre informazioni sulla bella showgirl potete leggere Biografia non ufficiale di Ludovica Martini

Per quanto riguarda il sottofondo musicale che a me fa venire in mente la colonna sonora di Pulp Fiction, sembra sia stato realizzato ad hoc per StarCasinò, ma non ho trovato informazioni precise in merito.

StarCasinò - Ora lo so! [Spot TV 2018 Sogno 30"]


Trascrizione:

Ludovica: Cosa pensi di bello?
Flavio: StarCasinò
Ludovica: E chi ha tutte le slot più amate?
Flavio: StarCasinò
Ludovica (fuori campo):  Divertiti su starcasino.it. Gioca la slot in eslcusiva starJackpots: più di 100.000 euro di jackpot in palio.
Flavio: StarCasinò, ora lo so. Solo per maggiorenni. Il gioco può causare dipendenza psicologica.

Commenti

  1. Si cerca la solita transazione donna = prodotto, servizio o evento da promuovere . Sarebbe bello che fossimo considerate persone, e non sessualizzate per fare da tranfert. Se la donan è sempre vista o così o come casalinga vecchio stile, difficilmente la si rispetterà. E il punto di vista di queste pubblciità è sempre quello maschile, imposto alle donne come tutto il resto, molestie comprese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, grazie per il tuo punto di vista. Le aziende pagano per vendere dei prodotti e i pubblicitari cercano il modo di colpire l'attenzione del pubblico nella maniera più efficace. Anche maschi, bambini e animali vengono asserviti agli stessi fini consumistici. Anche se forse alcuni eccessi potrebbero essere meglio regolati la pubblicità non ha scopi educativi, non educa la società ma ne sfrutta le debolezze.

      Elimina

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di rispondere.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postaste sulla pagina Facebook del blog. Grazie!

Post popolari in questo blog

Utopico o utopistico? Semplice o semplicistico?