Legge sui cookies (cookie law): un fastidio per gli utenti, uno spauracchio per i blogger

I propositi che animano molte leggi sono dei migliori, ma spesso alla fine finiscono solo per danneggiare gli utenti, perché vengono imposti degli obblighi che diventano routine e alla fine danno solo noia.

Ci troviamo costretti ogni giorno a decine di click in più per accettare o rifiutare le policy inerenti all'uso di cookie ma diventa un'operazione meccanica e nient'altro.
Ci andranno di mezzo forse alcuni piccoli operatori, webmaster, gestori di siti, che magari credono di essere in regola o si adeguano in ritardo rischiando sanzioni da 6000 a 120000 euro, anche se al momento non sembra stiano ancora scattando le multe

Tenete presente che tantissimi siti, come questo, che utilizzano i servizi pubbblicitari Adsense di Google guadagnano pochi euro al giorno.

Ora per quanto riguarda questo blog, e quelli sulla piattaforma Blogger in generale, ci ha pensato Goggle a mettere una barra informativa: su Blogger bisogna avere l'accortezza che la barra di navigazione (navbar) non sia stata disattivata (si controlla dalla scheda Layout).

Ma è sufficiente? Direi di no.
L'argomento è complesso ed esula dallo scopo di questo articolo: non mi sento abbastanza preparato per dare indicazioni.

Molti in questo periodo hanno rinunciato ai proventi di Adsense per il rischio di possibili multe.

Secondo me bisognerebbe cambiare completamente il punto di vista.
Come si acceda a Internet? Tramite uno browser, quale Chorme, Firefox, Internet Explorer, Safari e altri meno diffusi.

Il browser dovrebbe analizzare i siti che si visitano ed informare gli utenti sul tipo di cookie che quel sito utilizza, con link di approfondimento ma anche la possibilità di accettare o rifiutare sempre un certo tipo di cookie.

Ci sono già delle estensioni che fanno qualcosa del genere. Non sarebbe per nulla complicato implementare una soluzione di questo genere per i grandi gruppi che realizzano i browser più diffusi.

Lancio quindi il seguente hashtag

Per favore liberate i navigatori dall'incombenza di chiudere migliaia di banner!
E liberate tanti piccoli artigiani del web, freelancer, blogger, etc da obblighi e paure di multe ingiuste e soprattutto inappropriate rispetto ai guadagni percepiti.

 Segnalo infine il sito: http://bloccailcookie.org/

Commenti

Articoli collegati