Maracanà di Emis Killa sigla dei Mondiali targati Sky

Il brano Maracanà del rapper italiano Emis Killa è la sigla delle trasmissioni sportive di Sky Sport per Brasile 2014. L'inno dei Mondiali di Sky è diventato subito una hit di successo balzando in testa alle classifiche di ascolto e dei brani pià scaricati. Il video ufficiale su Youtube ha superato 6 milioni di visualizzazioni in tre settimane.
«L’idea di Maracanà nasce dalla mia collaborazione con Sky – dice Emis Killa -. Ho sentito Big Fish, il mio produttore musicale e lui mi ha girato questa base che è piaciuta subito. Non è una canzone pro Italia, ma è una canzone per i Mondiali. Questo è il Mondiale dei Mondiali, si gioca in Brasile patria del calcio e i Mondiali sono un momento di aggregazione, divertimento e gioia. Con Maracanã ho voluto trasmettere questo entusiasmo di festa che si respira pensando al Brasile ma anche la realtà locale: la prima strofa infatti racconta il sogno di un bambino che nasce nella favelas e vuole diventare una star del calcio, mentre la seconda strofa è il racconto dal punto di vista di un tifoso».



Lontano dalla Grande Mela
c’è un piccolo uomo in una favela
ogni giorno si sveglia e si allena
con il pallone da mattina a sera
tutte le strade sbagliate possibili ma
purtroppo poche possibilità
si tiene stretto quel poco che ha
tra povertà e criminalità
come fortuna quei piedi con cui
corre lontano dai vicoli bui
sa che non può commettere gli errori altrui
loro non hanno il talento che ha lui
sorridente anche se non ha molto
ogni giorno rivive il suo sogno
davanti a quel pallone sgonfio
chiude gli occhi e palleggia col mondo

Sognando di scendere in campo
mentre il dio del calciolo guarda dall’alto
tira da scalzo pensando alla curva
segna esulta emulando Ronaldo
ripete a se stesso che ce la farà
dalle favelas alla serie A
sarà l’orgoglio di mamma e papà
un nuovo idolo al Maracana

Questa sera c’è il delirio al Maracana
da qua fuori sento i cori sha la la la
un sospiro, gli occhi chiusi sarò già là
tra i tamburi e i colori della città

Già da un po’ l’aspettavo, tu lo aspettavi
è il Mondiale dei Mondiali
a parte Ibra non manca nessuno
sono i numero uno
agli ingressi già vedo le file
atteggiamento tutt’altro che ostile
competitivi fino alla fine
tecnica e stile, che bomba i mondiali in Brasile

Milano così non si è vista mai
per le strade nessun via vai
chiedi perché ma dai non lo sai
tutto il paese stasera è su Sky
leggi i nomi sopra gli striscioni
le bandiere fuori dai balconi
questa sera delirio è là
coi tifosi in camper i campioni in campo
e chissà che cosa succederà
nel calcio tutto è possibile
io amo l’Italia perché è imprevedibile
ti ricordi di otto anni fa?
comunque sarà uno spettacolo ma se andrà bene si festeggerà
saremo insieme fino a notte fonda
vivendo un miracolo al Maracana

Questa sera c’è il delirio al Maracana
da qua fuori sento i cori sha la la la
un sospiro, gli occhi chiusi sarò già là
tra i tamburi e i colori della città

E per quanto siam lontani
tutti siamo nati qua
pelle bianca o pelle nera
al mondo si viene e si va
io metto la maglia azzurra
la tua che colore ha?
formeremo un grande arcobaleno qui al Maracana

Questa sera c’è il delirio al Maracana
da qua fuori sento i cori sha la la la
un sospiro, gli occhi chiusi sarò già là
tra i tamburi e i colori della città

Commenti