Il cliente? Un pollo da spennare!

Nella migliore delle ipotesi, in quasi tutti i settori commerciali, un cliente può sperare di essere trattato come gli altri e non peggio, in particolare in tutti quei settori che prevedono un abbonamento con rinnovo automatico a prodotti o servizi. o fornitura continuativa di beni e servizi.

Non parlo tanto della qualità del servizio o dei prodotti che potrebbe essere ottima quanto del prezzo a cui tali prodotti o servizi vendono venduti.

Si potrebbe quasi dire che il prezzo pieno di un prodotto o servizio è quello che viene fatto pagare ai clienti già acquisiti.
Dal digitale terrestre al satellitare, dalla telefonia alle forniture energetiche, dagli abbonamenti alle riviste al rinnovo degli antivirus: rinnovare non converrebbe mai:

si dovrebbe cambiare di continuo fornitore per godere di sconti e offerte.

Da dieci anni spendi 500 euro l'anno? Se sei fortunato forse di offriranno un qualche prodotto omaggio del valore di 10, ma solo se sei molto fortunato.

Tutti si ricordano che sei un loro cliente quando decidi di cambiare aria, cambiare gestori, cambiare fornitore, acquistare altri prodotti: ecco che allora ricominciano a trattarti come i nuovi clienti, stendendoti tappetti di sconti e offerte ai tuoi piedi!

E se per caso un cliente riceve un regalo è solo per incatenarlo mani e piedi per qualche altro anno ....

Nota: ho volutamente evitato nomi di prodotti e aziende perché non mi sembrava giusto citare quel prodotto o quell'azienda, non citando altre che magari si comportano peggio

Commenti

Articoli collegati