lunedì 9 marzo 2015

Davvero risolto il mistero di Canneto di Caronia?

Canneto è una piccola frazione di Caronia, comune del Messinese, a metà strada tra il capoluogo e Palermo, passata agli onori delle cronache per inspiegabili fatti, che dal 2004 in poi hanno allarmato i residenti. Cavi elettrici e materassi che bruciano dall'interno, elettrodomestici che prendono fuoco senza nessuna traccia di materiale infiammabile, ed altri fatti apparentemente inspiegabili.

Il piccolo borgo era diventato meta di pellegrinaggio da parte di ufologici ed esperti di fenomeni paranormali, nonché oggetto di rilievi e monitoraggio da parte delle forse dell'ordine.
Sono state avanzate le ipotesi più incredibili, fino a parlare di esperimenti extraterrestri  o della sperimentazione da parte dei militari di nuove a armi a microonde.

Al fenomeno sono state dedicate numerose inchieste, in particolare il programma di Rai 2, Voyager, ha dedicato più di un servizio ai fatti di Canneto di Caronia.

Molti avevano comunque avanzato l'ipotesi che l'unica spiegazione plausibile era quella degli incendi dolosi, anche se nessun rilievo aveva in passato accertato questa ipotesi.

La notizia di questi giorni è i Carabinieri avrebbero individuato il responsabile degli incendi, almeno di quelli del 2014, nel 26enne Giuseppe Pezzino, presunto autore materiale degli ultimi incendi avvenuti nella frazione siciliana. Al giovane è stata notificata un ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, mentre al padre, il 55enne Nino Pezzino, è stato notificato un avviso di garanzia.
Proprio quest'ultimo era il presidente del comitato vittime e chiedeva aiuti per le famiglie colpite dal fenomeno. Le indagini, che hanno condotto all'arresto del giovane piromane, sono state condotte con il coordinamento della Procura di Patti.

Molti giornali e molti blogger hanno parlato di mistero risolto o di bufala svelata, Ma ne siamo proprio sicuri? Magari Giuseppe Pezzino ha continuato l'opera del padre o quella di altri piromani. Ma in passato non era emersa nessuna prova certa della natura dolosa degli incendi.

Non potrebbe essere che semplicemente si sia voluto rinfocolare un mistero i cui fenomeni si erano diradati per ottenere qualche altra sovvenzione? Quindi a parer mio un plauso all'opera delle Forze dell'Ordine e nessun dubbio sulla natura dolosa degli ultimi episodi, ma quelli precedenti?

Proviamo a riguardare insieme lo spezzone di  qualche servizio andato in onda negli anni scorsi o quanto scritto su riviste a tiratura nazionale, che ho raccolto in questo articolo.
Dopo di che fatevi qualche domanda e giungete alle vostre conclusioni.
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.