Superbike 2014: Calendario, orari e programmazione TV

Sono solo 14 le gare in programma nel Campionato Superbike 2014, una in meno dello scorso anno.
Ancora da definire la località dell'ultimo evento in programma il due novembre.
Rispetto al mondiale dello scorso anno sono 11 le tappe confermate,quattro quelle inserite, Misano, Sepang Phakisa Freeway(Sudafrica) e una tappa extra Europea da annunciare, mentre escono dal calendario Monza, Silverstone, Nurburgring, Instanbul Park e Buddh Circuit (India).


La Superbike diventa quest'anno il piatto forte di Mediaset al quale Sky ha strappato il Motomondiale. Al momento in cui scrivo non si sa ancora per certo chi trasmetterà in chiaro le 8 gare del Motomondiale, ma è molto probabile che Mediaset riverserà tutti i suoi sforzi sul Mondiale SBK.

Come per lo scorso anno saranno probabilmente Italia 1 e Italia 2 a trasmettere le gare del mondiale Superbike.
Anche Eurosport trasmetterà sia in diretta che in differita le gare del mondiale SBK 2014. I canali di Eurosport sono disponibili sia per i clienti di Mediaset Premium che di Sky (pacchetto Sport).
Fra le novità di quest'anno la variazione della procedure delle qualifiche: Rimane il nome Superpole ma si tratterà di due manche di 15 minuti  con regole simili alle qualifiche della MotoGP.

Ci sarà la nuova categoria delle SBK EVO, simile alle moto CRT degli ultimi mondiali MotoGP.
La Federazione Mondiale Motociclistica (FMI) ha da poco diramato l'elenco provvisorio degli iscritti al mondiale Superbike fra cui risultano 15 SBK e 12 SBK EVO (le due moto Bimota ancora da omologare)

Da segnalare il ritorno della Ducati fra le moto ufficiali con il britannico Chaz Davies e l'italiano Davide Giugliano come piloti e quello della  della MV Augusta con Davide Corti. La BMW abbandona il mondiale Superbike come squadra ufficiale. Marco Melandri affianca il francese Sylvain Guintoli all'Aprilia.

Il campionato 2013 della SBK è stato vinto dal britannico Tom Sykes su Kawasaki, davanti al nord-irlandese  Eugene Laverty e al francese Guintoli su Aprilia. Quarto l'italiano Marco Melandri su BMW.

Commenti

Articoli collegati