giovedì 8 maggio 2014

Striscia la notizia e il virus "Bentrovati"

Immagine derivata da Google Books
I PROMESSI SPOSI
STORIA MILANESE DEL XVII SECOLO
Nella puntata del 7 maggio, Striscia la Notizia lancia la caccia ad un nuovo pericoloso virus, che sembra infettare i presentatori e conduttori televisivi, persino i politici, diffondendosi con grande rapidità.

Questo pericolosissimo virus si manifesta attraverso un originale saluto: Ben trovati! (vedi filmato)

I conduttori, Ficarra e Picone, hanno chiesto la collaborazione del pubblico per trovare chi ha diffuso il contagio, in altre parole l'untore.
Fatta una breve ricerca a ritroso sul web ho visto che il saluto Bentrovati o Ben trovati è abbastanza comune, molti forum o blog esordiscono con Bentrovati, vedi ad esempio il forum di Alessandro Preziosi su alessandropreziosi.tv:
BENTROVATI A TUTTI GLI AMICI DEL FORUM

Ma l'elenco sarebbe lungo e noioso.  Il documento più vecchio trovato nella ricerca Google è un pdf del 1985 che riporta la trascrizione di una conferenza tenuta da Padre Tomas Tyn, con oggetto "Commento alla Lumen Gentium" 11/11/1985 che inzia così:

Ben trovati, carissimi. 
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen [...]
Non ancora soddisfatto, con l'aiuto di Google Libri sono andato molto più indietro nel tempo ed  ho trovato un opera del 1574, di tale Marco Marulo, poeta e umanista croato, tradotta in lingua toscana da Remigio Fiorentino (vedi su Google Books)


Ma il vero "untore" non è lui. Anche perché non utilizza l'espressione "ben trovati" come forma di saluto.

C'è però un grande scrittore italiano che nella sua opera principale parla della peste e ripetutamente di certi individui, gli "untori", che andavano spargendola in giro per Milano. Alessandro Manzoni, considerato il padre della lingua italiana. nel suo capolavoro I promessi sposi, pubblicato nella sua prima versione nel 1827, utilizza "Ben trovati" come saluto nell'ambito di un dialogo del capitolo XVI del suo capolavoro:

[...] Era un mercante di Milano, che, andando più volte l'anno a Bergamo, per i suoi traffichi, era solito passar la notte in quell'osteria; e siccome ci trovava quasi sempre la stessa compagnia, li conosceva tutti. Gli s'affollano intorno; uno prende la briglia, un altro la staffa. 
- Ben arrivato, ben arrivato!
- Ben trovati. 
- Avete fatto buon viaggio?
- Bonissimo; e voi altri, come state?
- Bene, bene. Che nuove ci portate di Milano? [...]

Forse altri, prima di Manzoni, hanno utilizzato "Ben trovati" come forma di saluto, ad esempio nella Mandragola (1524) Niccolò Machiavelli scrive "Voi siete tutti  i ben trovati" - e sicuramente altri scrittori potrebbero aver utilizzato questo saluto in letteratura ma penso di poter interrompere qui la mia ricerca.

Vorrei infine far notare, anche se dopo la testimonianza del Manzoni non ce ne sarebbe ulteriori bisogno, che "bentrovati" o "ben trovati" è una parola e/o un espressione italiana: cosa c'è di strano che venga pronunciata da un annunciatore o politico come saluto verso i suoi ascoltatori?

Nelle prossime puntate a Striscia scopriranno il terribile virus "Benvenuti" o l'orrendo "Salve"?
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.