domenica 4 gennaio 2009

Peer to peer e sicurezza

Tutti sappiamo che scaricare contenuti protetti da copyright è illegale ... quasi tutti lo facciamo:
chi occasionalmente, chi con continuità e ha banche di film e musica scaricati da fare invidia all'archivio della Sony.
Chi non ha mai usato eMule, Kazaa, Limewire o non ha mai cercato dei file torrent?
Credo tutti noi ci siamo posti il problema di essere scoperti dalla RIAA o da altre organizzazioni anti peer to peer e di essere quindi denunciati.
Per difenderci o almeno provare a farlo esistono programmi tipo Peer Guardian o specifiche impostazioni per eMule (filtri IP e liste di server sicuri).
Queste protezioni si basano essenzialmente sull'utilizzo di database contenenti gli indirizzi IP associati alle principali case produttrici e associazioni antipirateria, ministeri, etc.
In questo modo si presume di essere invisibili all'esame di tali indesiderati visitatori: verissimo se in effetti utilizzano i dati indirizzi IP per connettersi.
Ma se invece utilizzano un portatile connesso ad un operatore mobile? O una adsl con IP variabile?
Se io fossi della RIAA la prima cosa che farei sarebbe quella di farmi assegnare da un provider delle linee con IP variabile da utilizzare espressamente nella lotta alla pirateria informatica.
Io credo che a proteggerci sia essenzialmente il fatto di essere tanti e quindi ci confondiamo semplicemente nella massa, ma possiamo essere individuati quando vogliono!
E 'altra parte non si può considerare non leggittima la lotta delle case produttrici nel difendere un mercato in forte crisi.
Il mio consiglio è il seguente: non esagerate, non scaricate troppa roba e non rendete disponibile per la condivisione tutto il materiale a vostra disposizione: ricordatevi che si tratta di un reato
Di comprare inoltre qualche DVD originale magari incoraggiando le case che fanno dei prezzi un po' più accessibili e soprattutto non comprate cd e dvd non originali, nemmeno dall'amico di turno! Non incoraggiate la pirateria. Andate qualche volta al cinema, magari a vedere con un film che avete appena visto in versione piratata!!
Se scambiare film e musica su internet può non essere un reato lo è sicuramente quando diventa a fine di lucro:

Infine per concludere ... c'è chi è disposto a tutto pur di mettere a disposizione un contenuto originale su eMule o magari qualche spezzone su Youtube:
ho visto una frammento di Natale a Rio copiato in sala durante la proiezione con una cinepresa (o una macchinetta fotografica che registra i video) nascosta sotto gli abiti .... che tristezza!
Technorati Tag: ,,,
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.