Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Andreotti

Andreotti è morto, il Golem vive!

Immagine
Si è spento ieri (6 maggio 2013) a Roma  all'età di 94 anni, il senatore a vita Giulio Andreotti. L'ex leader della Democrazia Cristiana, 7 volte presidente del consiglio, 22 volte ministro, è stato sicuramente uno principali, se non il primo protagonista della vita politica e sociale italiana dal dopo guerra ad oggi. Il suo nome è stato spesso accostato alla mafia, per 26 volte c'è stata una richiesta di azione penale archiviata però dall'Inquirente.
Ha subito due processi: per alcune imputazioni è intervenuta la prescrizione, per altri è stato assolto. Io ho sempre pensato che quantomeno non fosse innocente e non credo che dopo la sua morte verrà fuori un qualche fantomatico diario.

Dimissioni Polverini: che sia tutta colpa del "Golem"?

Immagine
Qualche tempo fa, era aprile, feci un tentativo di vignetta, un post umoristico sulla "grande novità" di Alfano, ipotizzai addirittura un ritorno di Andreotti, rappresentato da un busto coperto da un velo, pronto per l'inaugurazione.

A dire il vero non ho poi capito quale fosse questa grande novità, visti i travagli interni del PDL e visto che alla fine l'unica grande novità è il ritorno di Berlusconi!

Il potere del Golem

Immagine
golem
[gò-lem]
s.m. inv.
Nella leggenda ebraica, automa di argilla in forma umana, creato dai Cabalisti dell'Europa orientale, al quale poteva essere infusa la vita tracciandogli sulla fronte il nome di Dio
da dizionari.hoepli.it

Ebbene sì, ho creato un Golem, dotato di incredibili poteri!

Questo annuncio potrebbe lasciare i più increduli, altri invece lasceranno questa pagina web pensando che io sia un povero mentecatto millantatore.

Articoli collegati