sabato 28 maggio 2016

Pubblicità Amazon Prime con cagnolino bianco - Titolo canzone di sottofondo

Immagino che tutti oramai conosciate Amazon, la più grande azienda di commercio elettronico, sul cui sito, amazon.com, ormai si può trovare di tutto, in alcune zone persino la frutta.
Ma se non siete clienti probabilmente non conoscete il servizio Prime, un abbonamento annuale che a circa 20€ permette di ricevere gli articoli contrassegnati dall'etichetta Prime (e si trova quasi di tutto) senza spese postali ed in tempi rapidissimi: oltre un milione di prodotti ricevibili in un giorno.
Da pochi giorni l'azienda americana con sede a Seattle, ha lanciato un nuovo spot per pubblicizzare il servizio Prime. (amazon.it/prime). Nel filmato vediamo un ragazzo che porta a passeggio un cagnolino bianco, un bolognese (*) con una vistosa steccatura blu, che gli impedisce di correre e anche di camminare velocemente. Il suo padrone lo aspetta su di una panchina mentre lui piano piano lo raggiunge.
Il cagnolino è triste mentre guarda gli altri cani correre con i loro padroni.
Il ragazzo prende una decisione: con lo smartphone va sul sito di Amazon e grazie all'abbonamento Prime, il giorno dopo torna nel parco con la cagnolina infortunata comodamente ospitata in un apposito marsupio acquistato online.
Non ci sono voci di speaker e rumori ambientali a disturbare il sottofondo musicale, una canzone molto nota dal titolo Wand'rin' Star cantata dall'attore americano Lee Marvin nel film western musicale "Paint Your Wagon" tratto dall'omonimo musical.
Il film non ebbe un grande successo, ma il singolo "Wand'rin' Star" arrivò nel 1970 in testa alle classifiche in Gran Bretagna e Irlanda, scalzando dalla prima posizione "Let It Be" dei Beatles. Wandering Star era stato originalmente scritto da Alan J. Lerner (testo) e Frederick Loewe (musica) per il musical di Brodway "Paint Your Wagon" nel 1951.



Del brano Wondering Star si ascolta nello spot l'introduzione strumentale e la prima riga del testo di cui riporto la prima strofa con traduzione in italiano:

I was born under a wandrin' star
I was born under a wandrin' star
Wheels are made for rollin'
Mules are made to pack 
....

Sono nato sotto una stella errante
Sono nato sotto una stella errante
Le ruote sono fatte per girare
I muli sono fatti per caricare



(*) In un primo momento avevo scritto si trattava di un maltese, simile al bolognese, come altri siti e blog riportano, ma poi un commento di un lettore (o lettrice), che ringrazio, mi ha convinto ad optare per il bolognese.
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

9 commenti:

  1. Risposte
    1. Ciao Laura, credo sia un maltese a pelo corto. Grazie per avermi dato la possibilità di aggiungere un altra informazione al mio articolo :-)

      Elimina
  2. Siattle?? Sicura non sia siattel?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jo, grazie per avermi segnalato la svista, non capito però se la tua seconda correzione era un invito a sbagliare ancora o hai sbagliato anche tu?.

      Elimina
    2. Siattle è un ibrido mentre siattel è diciamo la trascrizione "fonetica alla buona" di Seattle :-)

      Elimina
    3. il cane e' di razza bolognese.

      Elimina
    4. Ciao anonimo, grazie per il tuo contributo. Mi sapresti spiegare come si fa a distinguere un maltese da un bolognese, mi sembrano molto simili.

      Elimina
    5. Il bolognese è cugino del maltese, ma con parecchi gradini in più. E' più alto di qualche cm del maltese e ha il pelo più corto e mosso. Razza dal carattere stupendo e unico. Lo avuto e lo ricorderò per sempre, era il mio JOY identico a quello della pubblicità.

      Elimina

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.