giovedì 21 aprile 2016

Pubblicità profumi Classique e Le male di Jean Paul Gaultier Welcome to the Factory

Daphne Groeneveld - Classique - Jean Paul Gaultier
A partire dal 1997 con The Kiss (che ha messo in onda il più lungo bacio francese della storia della televisione) le campagne pubblicitarie per i profumi di Jean Paul Gaultier hanno sempre raccontato la stessa seducente storia fra un marinaio (Le Male) ed una donna (Classique) di sovente accompagnati dalle soavi note di Casta Diva dalla Norma di Bellini.
Chris Bunn - Le male - Jean Paul Gaultier
Dopo il grandioso"On The Docks", del 2013, quinto filmato della saga, che ha visto protagonista il modello australiano Jarrod Scott affiancato dalla sensuale modella olandese Rianne ten Haken. è la volta nel 2016 di un nuovo spettacolare spot intitolato "Welcome to the Factory", che ci svela il fantastico segreto che si cela dietro la produzione dei due profumi Le Male e Classique.
Ma niente a che vedere con una noiosa fabbrica reale, piuttosto immaginate di entrare in un sorta di Paese delle Meraviglie, fatto di ingranaggi luccicanti, di muscolosi marinai con l'immancabile blusa a righe piuttosto che a torso nudo, che vogano con vigore in scialuppe sospese su lunghi bracci metallici,

Le scialuppe girano attorno al meccanismo principale dove giganteschi ingranaggi vengono azionati da splendide amazzoni in corsetto rosa, che con  tacchi a spillo camminano sulle ruote dentate facendole girare. Si aziona così una catena di montaggio con robot dalle mani umanoidi che depositano le boccette di profumo di Le Male e Classique.su di un nastro trasportatore.
Da una quasi infinita serie di bocce ed alambicchi multicolori con esotici fiori all'interno, vengono distillati i due profumi che scorrono in tubi di vetro che lasciano distinguere il turchese ed il rosa pesca dei due diversi liquidi. Le fragranze vengono poi spruzzate in arie dalle canne di una sorta di gigantesco organo.
Vediamo di spalle, ad ammirare lo spettacolo, i due protagonisti, con lei che da una pacca al sedere di lui.
La camera poi zooma all'indietro e tutto si rimpicciolisce fino a scoprire che tutta "fabbrica" è racchiusa nel tipico contenitore metallico che fa fa da confezione ai due profumi.
La ripresa si allarga ancora e vediamo lo stilista Jean Paul Gaultier in persona, anche lui in tenuta simil marinaresca, con blusa a righe azzurre e giacca bianca, che richiude fra le sue mani il contenitore e dice (mi sembra) "Conferme"

Daphne Groeneveld - Classique - Jean Paul Gaultier
Protagonisti dello spot  la bellissima modella olandese Daphne Groeneveld, 22 anni, che ricorda un po' Brigitte Bardot e il 25-enne modello statunitense Chris Bunn.
Fra i modelli da segnalare anche la presenza di  Misa Patinszki  e Al Pierce.
La campagna è firmata dall'agenzia parigina Mazarine Mlle Noï.
La regia dello spot è di Dvein in collaborazione con il fotografo Miles Aldridge

La colonna sonora dello spot "Welcome to the Factory" è basata sull'aria Casta Diva dal 1° atto della Norma di Vincenzo Bellini mixata con un una base ritmica di basso e batteria, voci e rumori ambientali.

Di seguito le parole che si ascoltano nello spot

Casta diva
Casta diva che inargenti
Queste sacre queste sacre
Queste sacre (antiche piante ?)
(? non capisco le parole e la melodia non è quella originale in questo punto)

È probabile che a molti non piaccia questa versione della celebre aria per cui, per chi volesse ascoltare una versione canonica di Casta Diva, vi propongo, nel video a fianco, la magnifica interpretazione della divina Maria Callas.


Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.