martedì 12 aprile 2016

Ciao Darwin e la dura vita di Madre Natura

Come tutti ormai sapranno la novità principale  della settima edizione di Ciao Darwin - La Resurrezione - ritornato in onda dopo cinque anni dalla precedente edizione, è costituita dal fatto che Madre Natura non è la stessa per tutte le puntate ma cambia di volta in volta, destando grande curiosità anche nel web dove spesso le anticipazioni si rivelano poi errate.
Come Madre Natura viene sempre scelta una modella molto bella, che si presenta in scena coperta di da ridottissimo bikini  che seppur petaloso (chiedo venia) lascia quasi completamente scoperto il Lato B della stessa per la gioia dei presenti e dei telespettatori.

Nella prima puntata Normali contro Diversi il ruolo di Madre Natura è toccato ala bellissima modella statunitense Jenny Watwood, 26 anni di Phoenix, in Arizona. 174 cm, occhi verdi e capelli castano scuro.

Nella seconda puntata Integratori contro Bucatini è stata la volta dell'alquanto sconosciuta giovane modella inglese Penny Lane, 180 cm, bionda, occhi azzurri. Molto bella ma un po' eterea, un po' una delusione per chi si aspettava la più prosperosa modella slovacca Lucia Javorcekova.
Nella terza puntata, Belli contro Brutti, è il turno di una bellezza più mediterranea, la sensuale modella tunisina Rym Saidi, 179 cm, occhi e capelli castani che di recente abbiamo visto con Panariello in uno spot Wind e che vive a Milano.

Nella quarta e al momento ultima puntata Carne contro Spirito è stata la volta di una modella africana, anche lei trasferitasi a Milano, la ventisettenne Romina Mosso Morais Gomes, di Capo Verde, occhi e capelli neri, 180 cm, dalle movenze feline e dal fisico fin troppo asciutto, caratterizzata dalla sua foltissima capigliatura riccia, anche lei ai più sconosciuta.

Quando ho parlato di "vita dura" per Madre Natura non volevo certo riferirmi agli stupidi insulti razzisti che alcuni hanno rivolto sui social a  Romina Mosso ma a tutt'altro.

Più che "La resurrezione" sarebbe stato il caso di chiamare questa edizione di Ciao Darwin "Culiade" tante sono le chiappe di gran qualità messe in mostra da comparse, concorrenti, prime donne e ballerine a tal punto da far impallidire quelle di Madre Natura, un po' troppo perfette e asessuate per reggere la concorrenza. Una sfida impari per le poverine (si fa per dire ...)




Passiamo in rassegna la concorrenza:

Durante la prova A spasso nel tempo sono alcune comparse a mostrare floridi deretani, non privi di qualche difetto, ma forse per questo ancor più sensuali.

Ci sono poi le otto ballerine, cito Lorella Boccia, Shaila Gatta, Giulia Pauselli, Veronica Lepri, forse mai come belle come quest'anno e il cui Lato B spesso riempie i primi piani della regia non solo durante le sensuali coreografie di Garofalo.

Nel defilé ci sono immancabilmente alcune concorrenti particolarmente dotate nel mettere in mostra con grande generosità le loro notevoli grazie, le natiche in particolare.

E infine il confronto più duro, quelle con le due prime donne, le super sexy Guadalupe Gonzalez, Miss Paraguay 2013. e la modella italiana Giada Pezzaioli, che ha rappresentato l'Italia a Miss Universo 2015,

Chi sarà Madre Natura nella quinta puntata "Io so' io" contro "Noi non semo"?  
Ce la farà a superare la prova del Lato B?

Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.