martedì 1 aprile 2014

Le modelle della pubblicità: per Tezenis ogni ragazza è una Pop Star

Dall'ultima settimana di marzo è in onda sulle principali emittenti televisive il nuovo spot della Tezenis,
Indossa Tezenis …e diventa una Pop Star!, che pubblicizza la nuova collezione primavera/estate 2014
Allegro e spensierato il filmato ci mostra quattro giovani e belle ragazze che si atteggiano a pop star, facendo finta di suonare una chitarra, usando una spazzola come microfono, ballando al  ritmo delle cuffie alle orecchie e saltando sul letto; ovviamente vestite da capi trendy e colorati della Tezenis .
Lo slogan della campagna è: "Sotto sotto ogni ragazza è una Pop Star".


Il brano che fa da sottofondo alla pubblicità è We turn it up (2011) della cantante danese Oh land.


Di seguito il testo della canzone che si sente durante lo spot:


We turn it up, we turn it up

Out in the streets I hear the crack of thunder
People keeping low, people searching for some cover

But in my room I hear the sound of trumpets
Leading me through the fear that keeps us in

We turn it up
We don't care what you say




Diretto da un regista italiano dal respiro internazionale, Matteo Bonifazio, per la casa di produzione The Box Films e dall’idea creativa firmata dall’agenzia pubblicitaria Enfants Terribles, lo spot è previsto on air oltre che in Italia, in Spagna e Portogallo [da tezenis.it].
Tezenis, nato nel 2003, è un marchio del gruppo Calzedonia SpA, che si occupa di vendita di intimo e abbigliamento di tendenza per i più giovani.
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.