martedì 2 maggio 2017

MotoGP 2017 - I bookmaker danno poco credito a Valentino Rossi

Valentino Rossi prova per il terzo anno consecutivo a conquistare il decimo titolo del Motomondiale, avendo al suo attivo un titolo nelle classi 125,250 e 500, e sei titoli nella MotoGP, l'ultimo conquistato nel 2009. Dopo l'infelice parentesi in Ducati nel 2013 ritorna alla Yamaha giungendo 4 a fine campionato e dal 2014, per ben tre volte è arrivato secondo, preceduto due volte da Marquez ed una, nel 2015, da Lorenzo.

Proprio il titolo del 2015 è stato oggetto di molte polemiche da parte di Rossi e dei suoi fans, in quanto Lorenzo è riuscito a conquistare il titolo precedendo di pochi punti il pilota italiano, solo grazie al comportamento ostruzionistico di Marc Marquez, che fece di tutto per favorire la vittoria del connazionale.

Nel campionato di MotoGP 2017, con Lorenzo, passato alla Ducati, e non in grado di lottare per il titolo, Rossi 38 anni, se la deve vedere con due avversari come sempre molto più giovani di lui, il solito fortissimo Marquez, 24 anni, su Honda ed il suo nuovo compagno di team alla Yamaha, lo spagnolo Maverick Viñales, 22 anni, proveniente dalla Suzuki, che sin dai primi test invernali ha dimostrato di andare molto forte con la sua nuova scuderia, per poi confermarsi alla grande nel primi tre gran premi, con due pole position ed un secondo posto in qualifica e due vittorie in gara (Qatar, Argentina). Viñales è però caduto nel Gran Premio delle Americhe, dove ha vinto Marquez, praticamente imbattibile sulla pista di Austin, A sua volta Marquez era però caduto nella gara precedente in Argentina.
Valentino Rossi non ha mai vinto in questo scorcio della stagione 2017 ma è salito sempre sul podio, con due secondi posti negli ultimi due gran premi. conquistando la testa della classifica grazie alla sua regolarità. Inoltre il secondo posto sulla pista di Austin è il suo miglior piazzamento su questa pista.

Un post condiviso da MotoGP (@motogp) in data:
Queste le dichiarazioni di Rossi ai microfoni di Sky dopo la gara in Texas:
Guidare la classifica è una grande sorpresa per molti, ma soprattutto per me. Ci abbiamo messo più tempo a capire questa moto, abbiamo sofferto, ma ha un grande potenziale, mi diverto. Ora andiamo in Europa dove ci sono tante piste buone, anche se riuscire a battere Vinales e Marquez sarà dura perché vanno davvero forte. Vedremo, per ora ci godiamo questo momento…

Tabella di riepilogo risultati e classifica MotoGP da Wikipedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Motomondiale_2017#Classifica_piloti

I bookmaker non sembrano dare molto peso alla momentanea leadership di Rossi e le quote sono nettamente a favore dei due piloti spagnoli, se pur con notevole differenze fra i vari siti di scommesse.

Come esempio riporto le quote di due bookmaker italiani.
Per Bwin i due piloti spagnoli sono nettamente favoriti rispetto all'italiano, con una ulteriore apprezzabile differenza a favore di Viñales, mentre minori sono le differenze per Sisal Matchpoint, che dà Marquez leggermente favorito sul più giovane connazionale, Rossi sempre terzo ma con minore distacco.

PilotaBwinSisalMedia %
Maverick Vinales (ESP/Yamaha)1,82,7534,00%
Marc Marquez (ESP/Honda)2,352,532,00%
Valentino Rossi (ITA/Yamaha)4,333,2520,00%
Altri (stima)14,00%

Nella terza colonna riporto una stima delle probabilità di vincita basate sulla media delle quote dei due citati siti di scommesse.

Prossima tappa della MotoGP Gran Premio di Spagna sul circuito di Jerez, da venerdì 4 a domenica 7 maggio.

Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.