domenica 26 marzo 2017

Formula 1 2017: tutte le principali novità - Gomme, aerodinamica, calendario, piloti

Si è appena disputato il primo gran premio della stagione 2017 di F1 che a giudicare dalla prima gara dovrebbe essere molto più equilibrata. Torna alla vittoria, dopo un anno e mezzo, la Ferrari con Vettel, in una gara senza sorpassi, ma in cui la vettura del pilota tedesco si è dimostrata superiore alla Mercedes di Hamilton.

Una vittoria non determinata da episodi occasionali quindi, anche se la storia di questo campionato è ancora tutta da scrivere.

Un campionato che si presenta con diverse novità, introdotte con lo scopo di rendere le vettura di Formula 1 più preformanti: gomme più larghe con maggiore aderenza e conseguenti necessarie variazioni aerodinamiche.
Benchè lo sviluppo delle monoposto 2017 sia solo all'inizio,  il Gran Premio di Australia ha dimostrato, guardando ad esempio in gara al giro veloce o alle qualifiche, che i tempi sono scesi di oltre due secondi a giro.
In questo articolo voglio riassumere brevemente le novità della stagione come riportate sulle principali testate specializzate.

Calendario e trasmissioni TV
La principale differenza del calendario di quest'anno rispetto alla stagione 2016 consiste nel numero dei gran premi, che saranno 20, uno in meno: non ci sarà Hockenheim.
Come consuetudine dal 2013 anche quest'anno sarà Sky a trasmettere in diretta tutti i gran premi.
Per 11 GP Sky avrà la diretta in esclusiva, per gli altri nove, la diretta satellitare sarà affiancata dalla diretta sulla RAI, in chiaro, sul digitale terrestre.
Per altri dettagli vedi  lo specifico articolo Calendario e trasmissioni TV

Piloti
Non ci sarà al via il campione del mondo 2016, Nico Rosberg, che lo scorso anno, annunciò al suo ritiro dalle competizioni pochi giorni dopo la vittoria del titolo.
A sostituirlo in Mercedes il finlandese Valery Bottas, 28 anni, proveniente dalla Wiliams, che fa ad affiancare Louis Hamilton.
Ferrari e Red Bull confermano Vettel-Raikkonen e Ricciardo-Verstappen.
La Williams sostituisce ha sostituito Bottas con il giovanissimo Lance Stroll, diciottenne canadese, che affianca Massa, che dopo il ritiro dalla Formula 1, avvenuto alla fine della scorsa stagione, è stato richiamato dopo il passaggio in Mercedes dell'ex compagno di scuderia Bottas.
Un altro giovane, il 25-enne belga Stoffel Vandoorne prende il posto del ritirato Berger, affiancando Ferdinando Alonso nel team McLaren Honda.
Da sottolineare infine, il ritorno in Formula 1 di un pilota italiano, Stefano Giovinazzi, alla guida della Sauber Ferrari, sei anni dopo Jarno Trulli (ultima stagione in F1 2011 alla Lotus)
Vedi Campionato_mondiale_di_Formula_1_2017#Piloti (su Wikipedia)

Gomme

Al fine di ottenere una maggiore velocità di percorrenza in curva i pneumatici utilizzati nella stagione 2017 sono più larghi di 60 mm all'anteriore (305 mm) e di 80 mm al posteriore (405 mm). Rimane invariato il diametro dei cerchi, 13 pollici, ma lo spessore del battistrada aumenta per un diametro totale ora di 670 mm per le slick (675 mm per le intermedie e 680 mm per le wet).

Per ogni gran premio la Pirelli mette a disposizione due set di gomme per condizioni di pista bagnata o di pioggia e 3 mescole per asciutto, classificate come Morbide, Medie e Dure scelte dalla stessa Pirelli fra le 5 mescole disponibili
Le mescole dei pneumatici intagliati sono le intermedie (Imtermediate) - verdi,  e le Wet - blu, che disperdono fino a 65 litri di acqua al secondo contro i 25 delle intermedie.

Le mescole per le gomme lisce, slick, da asciutto sono,  dalla più morbida alla più dura:
Ultrasoft, viola - Supersoft, red - Soft, gialla
Medium, bianca e Hard, arancione

Altre informazioni dal sito Pirelli o qui

Aerodinamica 
Le monoposto 2017 sono 20 cm più larghe di quelle della stagione precedente, con una larghezza complessiva di 2000 mm anziché 1800.
L'ala anteriore passa da 1650 mm di larghezza a 1800 mm,
L'alettone posteriore è più basso di 15 cm (ora 800 mm) e 20 cm più largo (950 mm)
La larghezza del profilo a freccia del fondo vettura ha ora una larghezza massima di 1600 mm
Completamente cambiate le specifiche del diffusore, l'ultimo elemento aerodinamico posto dietro l'assale posteriore.
Fra le altre novità il ritorno delle cosidette "pinne da squalo", appendice aerodinamiche poste sul cofano, da alcuni molto contestate per ragioni estetiche.
Altri dettagli

Peso, motore e regolamento

Le gomme più larghe e con battistrada leggermente più alto, pesano di più, per cui il peso minimo delle monoposto di F1 aumenta a 722 kg (20 in più).
I motori sono sostanzialmente le stesse unità ibride dello scorso anno, ma si potranno utilizzare, senza penalità, solo 4 unità nel corso di tutto il campionato (una in meno).
Sono stati aboliti i gettoni di sviluppo, molto contestati dai costruttori, per cui le vetture potranno subire cambiamenti molto maggiori nel corso di un singolo campionato rispetto alle stagioni precedenti.
Una delle maggiori novità sul piano del regolamento, sempre nell'ottica di un maggior spettacolo, è la decisione adottata dalla FIA in caso di partenza con pista bagnata: il direttore di gara, in caso di necessità, potrà farà iniziare la corsa dietro la Safety Car, ma, nel momento in cui le condizioni dell'asfalto migliorano, le monoposto torneranno in griglia per uno partenza da fermo, senza cambio gomme.

Concludo infine ricordando che dopo 40 anni non è più Bernie Ecclestone il patron del circus di Formula 1, dopo l'acquisto di Formula One Group da parte dall'azienda statunitense Liberty Media
All'ingegnere britannico Ross Brown è stato affidato l'incarico di direttore generale e responsabile sportivo del progetto Formula 1

Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.