lunedì 6 giugno 2016

MotoGP: Capolavoro di Rossi che vince sul circuito di Barcellona

Grande vittoria di Valentino Rossi nella settima tappa della MotoGP, Gran Premio Monster Energy di Catalogna sulla pista di Barcellona, la seconda di questa stagione e di nuovo in Spagna, in casa dei suoi più temibili avversari, come a Jerez.
Il circuito di Montmelò è stato modificato alla curva 12 con l'introduzione di un chicane dopo il tragico incidente occorso durante le prove libere di venerdì 3 giugno che ha portato alla morte di Luis Salom.
E proprio al giovane pilota spagnolo di Moto2 Rossi ha dedicato la vittoria avvenuta dopo un entusiasmante duello con Marc Marquez.
Da sottolineare la stretta di mano fra i due piloti che si sono di nuovo guardati negli occhi con un sorriso dopo il "gelo" conseguente alle note vicende dello scorso campionato.
Prima del via si prevedeva per la gara  una veloce deterioramento delle gomme anteriori, soprattutto per la Yamaha, a causa delle alte temperature dell'asfalto del circuito di Barcellona.

Breve sintesi della Gran Premio di Barcellona

Lorenzo parte bene seguito da Marquez e Pedrosa, mantenendo le posizioni delle qualifiche. Rossi invece parte male e da quinto si ritrova ottavo.
Lorenzo non riesce a distaccare i due connazionali, mentre il pilota italiano nel frattempo inizia la sua rimonta e supera Pedrosa durante il terzo giro e Marquez nel quinto.
Il giro successivo crollano le prestazioni della Yamaha di Lorenzo in difficoltà con la gomma anteriore. Il pilota majorchino viene scavalcato sia da Rossi, ora primo, che da Marquez.
Il dottore non riesce a scrollarsi di dosso Marc Marquez mentre nelle retrovie Iannone ne combina un'altra delle sue. Raggiunto Lorenzo dopo una bella rimonta cerca subito il sorpasso, ma arriva lungo, perde l'anteriore e stende anche il rivale.
Durante il giro 20 Marquez rompe gli indugi ed inizia ad attaccare con Rossi, riuscendo a sorpassarlo due giri dopo.
Sembrerebbe fatta per lo spagnolo, ma evidentemente anche le sue gomme risentono dell'usura, perché il pilota pesarese gli rimane attaccato, lo studia. e nel corso del giro 24 lo sorpassa riuscendo anche distaccarlo subito di qualche decimo.
Marquez ci prova per qualche curva ma poi, saggiamente, si accontenta del secondo posto, davanti al compagno di team Pedrosa.
Rossi taglia quindi il traguardo senza patemi con oltre due secondi e mezzo sul rivale.
Questo trionfo arriva a compensare la delusione del Mugello, ritiro per rottura del motore ed è grande la sua gioia nelle prime interviste a caldo, in cui dice che questa è una delle sue vittorie più belle.

Per Valentino Rossi, 37 anni si tratta della vittoria n° 114 della sua lunghissima carriera, la n° 88 in MotoGP e 500 (75+13),  poco meno di vent'anni dopo dopo la sua prima vittoria in classe 125, ottenuta nell'agosto 1996 a Brno in Repubblica Ceca.
Ordine di arrivo Gran Premio Monster Energy di Catalogna
Pos.Num.Pilota   Naz Moto  Tempo/Distacco
1 46 Valentino ROSSI  ITA Yamaha  44'37.589
2 93 Marc MARQUEZ  SPA Honda  +2.652
3 26 Dani PEDROSA  SPA Honda  +6.313
4 25 Maverick VIÑALES  SPA Suzuki  +24.388
5 44 Pol ESPARGARO  SPA Yamaha Tech 3 +29.546
6 35 Cal CRUTCHLOW  GBR LCR Honda +36.244
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati  +41.464
8 19 Alvaro BAUTISTA  SPA Aprilia  +42.975
9 9 Danilo PETRUCCI  ITA Ducati Pramac +45.337
10 43 Jack MILLER  AUS Honda Marc VDS +49.514
MotoGP 2016 - Classifica generale dopo 7 gare
Pilota  Naz Moto Punti
Marc MARQUEZ SPA Honda 125
Marc MARQUEZ SPA Honda 125
Jorge LORENZO SPA Yamaha 115
Valentino ROSSI ITA Yamaha 103
Dani PEDROSA SPA Honda 82
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.