lunedì 1 febbraio 2016

Allegri come Conte: 12 vittorie consecutive in Serie A con la Juventus

Con la vittoria della Juventus per 4-0 contro il Chievo a Verona Massimiliano Allegri conquista la 12-esima vittoria consecutiva in Serie A, traguardo che Antonio Conte aveva raggiunto due anni fa pressapoco nello stesso periodo con la sostanziale differenza che a gennaio 2014 i bianconeri avevano praticamente già in tasca il campionato con 8 punti di vantaggio sulla Roma, mentre nell'attuale campionato la squadra di Allegri ha avuto un inizio disastroso e dopo le dodici vittorie consecutive si trova ora seconda, con 48 punti, a due dal Napoli capolista, in un testa a testa che si prevede duro ed incerto nonché quanto mai interessante.
Le dodici vittorie consecutive non costituiscono ancora di un record per la Serie A, se non per la Juventus  (a pari merito con la serie di Conte) e per Allegri,  limitatamente ad una serie di vittorie consecutive nell'ambito di uno stesso campionato.

Ad inizio del campionato 2014-2015 il tecnico liveornese ha conquistato 6 vittorie consecutive che unite alle 7 conquistate da Conte nel finale della stagione precedente fanno si che l'attuale record bianconero sia di 13 vittorie consecutive.

Il record assoluto per la serie A è dell'Inter di Mancini che nel 2006-2007 di vittorie consecutive nel massimo campionato italiano di calcio ne ha messe in file ben 17.

A proposito della serie attuale di vittorie della Juventus ho sentito parlare di 15 vittorie consecutive contro squadre italiane, un serie che considererei minore, che ad ogni modo ancora non è record in quanto durante la sopra citata serie dell'Inter, se consideriamo anche le partite di Coppa Italia arriviamo ad un totale di 19 che credo sia il record per questa particolare serie combinata.


Diamo un'occhiata ai prossimi incontri dei bianconeri:
Genoa in casa, Frosinone in trasferta, poi il 13 febbraio ospita il Napoli per quella che potrebbe anche essere la sfida decisiva per lo scudetto, quindi il Bologna in trasferta, altra partita difficile, seguita, a distanza di quatto giorni, il 23 febbraio,  dal ritorno della Champions con la sfida casalinga (23/02) contro il fortissimo Bayern Monaco, quindi l'Inter in casa e di nuovo l'Inter a Milano (02/03) per il ritorno di Coppa Italia.

Allegri ha più volte dichiarato che ai lui i record interessano poco, sono i titoli, lo scudetto, ad essere importanti: è d'altra parte evidente che le due cose non sono in questo momento in contrasto.

Con Genova e Frosinone la Juve cercherà la vittoria senza mezzi termini, deve se possibile rosicchiare qualche punto al Napoli prima dello scontro diretto: le 14 vittorie consecutive sono quindi un obbiettivo dettato dallo lotta allo scudetto, un obbiettivo raggiungibile con buone probabilità, tenendo anche presente i sei giorni che separano la partita con il Frosinone dalla sfida scudetto con il Napoli.

Non credo invece che la Juventus riuscirà ad raggiungere le 17 vittorie consecutive ottenute dall'Inter di Mancini: al di là della grande forza del Napoli, credo che se i bianconeri riuscissero a battere la squadra partenopea si prenderebbero poi una pausa contro il Bologna, per altro molto forte in casa dopo l'arrivo di Donadoni, per affrontare al meglio la sfida con Bayern Monaco.
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.