domenica 13 dicembre 2015

Costo dei Giga: le diverse strategie degli operatori di telefonia

Per semplicità non farò distinzione tra il tipo di traffico dati e parlerò di Giga in generale, anche se poi la tariffazione è purtroppo ancora al Megabyte!

Ci sono due costi principali da considerare, quello di base del piano (o offerta o opzione) sottoscritto e quello extra-soglia.
Tre Italia è forse l'operatore che offre il costo più basso di acquisto anche per il traffico dati ma è anche quello con il rischio maggiore di non riuscire a rientrare nel budget stabilito. Con Tre di solito non si rimane mai a senza dati perché consumato il pacchetto dati compreso nel proprio piano si consuma quello extra soglia al costo di 0,2€ per 20 MB (ossia 10€ per un giga) nel caso di piani  voce/dati per smartphone oppure 5€ per un giga nel caso di piani solo dati.

Wind una volta consumato il proprio pacchetto dati opta per la riduzione della velocità a 32 kbit/s.

TIM e Vodafone in generale bloccano la navigazione. Alcuni piani prevedono la riduzione a 32 kbit/s come Wind

Vodafone offre l'opzione Riparti, facoltativa, a 5€ per un giga. Per le tariffe under 30 Vodafone offre anche Vodafone Shake, che permette di avere 500MB extra a 1 Euro.

Per quanto riguarda TIM,  nell'offerta per gli over 60 si legge  "se il cliente non ha altre opzioni dati attive, Internet si blocca fino alla successiva disponibilità. Il cliente riceverà una proposizione commerciale per l’acquisto di un’offerta dati emergenziale".

Nel caso di piani voce/dati che non prevedano il blocco solitamente il costo è lo stesso di Tre, 1€ per 100MB.

Questa breve panoramica non ha certo lo scopo di essere esaustiva, ma emerge una differenza sostanziale degli altri operatori rispetto a Tre.

Come detto le offerte della Tre sono apparentemente le più economiche e rimangono tali solo se usate con molta oculatezza, stando attenti a non superare la quantità di dati prevista dalla propria offerta. Il fatto inoltre, che i piani per smartphone siano su base settimanale significa che, se ad esempio si un piano con 2 Giga / mese, in realtà  500MB per settimana che spesso non si riesce a sfruttare al 100% proprio per non rischiare di superare la soglia oppure bisogna accettare il rischio che l'offerta sia in realtà meno economica di quello che sembra.

D'altra parte se la priorità non è economica ma legata al bisogno di essere sempre connesso allora l'offerta di Tre ritorna ad essere una delle migliori (prescindendo da copertura e velocità della rete)

PS: sono da anni cliente della Tre sia business che privato.
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.