giovedì 19 novembre 2015

Solenghi Brignano e un'astronave con la macchinetta del caffè per la pubblicità Lavazza.

Da pochi giorni è in onda la nuova pubblicità della Lavazza con Tullio Solenghi nella veste di Pietro (San) e Brignano ormai di casa nel Paradiso Lavazza vede i due attori alle prese con un astronave che al suo interno contiene una vera macchina per l'espresso Lavazza.
Questo spot nasce da un fatto vero anche se la tempistica è stranamente dilatata nel tempo.

A 400 km dalla Terra, l'astronauta Samantha Cristoforetti è stata la prima a bere un vero espresso nello spazio: è successo  il 3 maggio 2015 alle ore 12.44 GMT.
Samantha ha bevuto il suo caffè Lavazza con una cannuccia (vedi video a fianco) grazie ad una speciale macchina la ISSpresso, bianca, 20 kg di peso, nata dalla collaborazione della Lavazza con la l’azienda ingegneristica aerospaziale torinese Argotec. (Fonte lavazza.it)
Lo spot gira come al solito attorno alla comicità un po' surreale dei due attori, Tullio Solenghi, il padrone di casa, ed Enrico Brignano, ospite fisso, che peraltro riciclano un vecchia gag con l'aiuto, in qualità di spalla, di due astronauti!
Come sottofondo musicale il nuovo composto e diretto dal Maestro Nicola Piovani, adottato per la prima volta ad inizio giugno nello spot "Piccole cose"

Nella parte finale dello spot, quando la voce di uno speaker maschile dice del primo espresso bevuto nello spazio geniale l'idea della tazzina di caffè che come la Luna o un grosso satellite, sbuca da dietro la Terra.


Trama e trascrizione dialoghi:

Nel bianchissimo Paradiso Lavazza Enrico Brignano inciampa in qualcosa ... lo vediamo poi in piedi, in precario equilibrio, sul bordo di una piccola astronave anch'essa bianca che galleggia sulle nuvole.
Brignano: "Aoh"
San Pietro: "Dove va?"
Brignano: "..eh nun lo so"
San Pietro: "Dev'essere un'astronave. Diamo un'occhiata."
Brignano: "Si..."  - entrando nell'astronave - "C'è qualcuno?"
San Pietro: "Com'è là dentro?"
Brignano: "È bono!" Lo vediamo dentro l'astronave accanto ad una grossa macchinetta Lavazza, bianca.
San Pietro: "Come ... è bono"
Brignano esce dall'astronave con una tazzina piena di caffè
Brignano: "er caffè. è Lavazza"
I due protagonisti sono ora seduti ad un tavolino con al centro una macchina da caffè Lavazza e relativa confezione di cialde.
San Pietro: "Allora le è piaciuto quel caffé?"
Brignano: "Certo. Anche quello è a modo mio."
Mentre discorrono arrivano due astronauti.
Astronauti: "Avete visto un astonave?"
Brignano: "Bianca?" - Astronauti: "Si!"
San Pietro: "Con gli oblò tondi?" Astronauti: "Si!"
Brignano: "Con dentro la macchina espresso?" 
Astronauti: "Esatto!"
Brignano: "No, non l'abbiamo vista. Lei Pietro l'ha vista?"
San Pietro: "S..." San Pietro non riesce a mentire ma Brignano gli toglie la parola.
Brignano: "Noo, neanche lui l'ha vista"
Astronauti: "Huston, abbiamo un problema ..." dicono gli astronauti allontanandosi
Voce maschile fuori campo: "2015, nello spazio c'è una macchina per l'espresso Lavazza. Per la prima volta nella storia gli astronauti hanno bevuto il vero espresso italiano. Come voi, tutti i giorni."

Credits:
Lo spot Lavazza A Modo Mio 2015, Astronauti, è firmato dall’agenzia Armando Testa come tutta la campagna Paradiso, con la direzione creativa di Mauro Mortaroli, copy Leonardo Manzini ed è diretto da Alessandro D’Alatri, musiche del Maestro Nicola Piovani, casa di produzione Filmmaster Productions.
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.