martedì 22 settembre 2015

Spot easyJet: Come volano 20 anni - Titolo canzone anni '90

Da alcuni giorni in onda sulle principali reti televisive la spot di settembre 2015 della easyJet, la compagnia aerea brittannica lowcost che contende all'irlandese Ryanier la leadership nel settore dei voli a basso costo.
Lo spot si chima "Come volano 20 anni" che sul canale Youtube di easyJet viene così descritto
Per il compleanno de #inostri20anni abbiamo deciso di ringraziare e celebrare la generation easyJet con questo spot.

Nello spot non ci sono aerei ma una grande giostra panoramica, che come sedili monta delle poltroncine d'aereo con la scritta easyJet.

La giostra gira e gli anni passano, un anno per ogni giro della ruota.
Si parte quindi dal 1995 ed è proprio di quell'anno la canzone della pubblicità descritta dopo il video.
Si comincia con una coppia di giovani sui ventanni, dopo qualche giro lei è incinta e poi vediamo la coppia con una piccola bambina seduta fra di loro.
La bambina cresce, i genitori diventano più maturi.
La ragazza è ormai una adolescente occhialuta ma carina e viene il momento del distacco, il primo volo da sola.
Accanto a lei prende posto un ragazzo di colore, forse il compagno della sua vita.
A questo punto si vede una panoramica della grande ruota e la voce di uno speaker dice:
"Come volano vent'anni - Vola in Europa a partire da 29€"
Una scritta nel video specifica:
Prezzo di sola andata per persona, con condizione di acquisto di due tratte nella stessa transazione, disponibile al 14/09/2015. Soggetto a disponibilità (22995 posti dall'Italia a 29€ o meno).


Azzeccata la scelta della colonna sonora, un brano del 1995, intitolato Disco 2000 del gruppo alternative rock britannico Pulp. La canzone, terzo singolo estratto dall'album Different Class  fu pubblicata su disco in vinile e su CD, nel 1995.
La voce è quella di Jarvis Cocker, cantante e cofondatore della band, nata nel 1978 fra i banchi della scuola, quando aveva solo 15 anni.

Questa la parte del testo del brano che si sente nello spot:

Well we were born within one hour of each other. 
Our mothers said we could be sister and brother. 
Your name is Deborah, Deborah. 

Do you recall? 
Your house was very small, 
You didn't notice me at all. 

I said let's all meet up in the year 2000.
Won't it be strange when we're all fully grown.

Be there at 2 o'clock by the fountain down the road.
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.