mercoledì 20 luglio 2016

Amelia la modella che ammalia della pubblicità crema Prep

Voglio subito confessarvi che non so se la modella si chiami Amelia o meno, ma il suo sorriso fatale mi ha fatto ricordare il personaggio dei fumetti Disney, Amelia la strega che ammalia, grande nemica di Paperon de Paperoni.
Il sorriso della modella protagonista della pubblicità della crema Prep anti irritazioni è semplicemente disarmante, fantastico.
Così ho deciso di dedicarle questo articolo anche se non conosco il nome della modella e purtroppo il video è a bassa risoluzione e il volto della protagonista non a fuoco quando sorride: lo spot è per la Crema dermoprotettiva Prep e non per la bella donna con cappello.

Una anonimo su Facebook mi segnala che la modella potrebbe essere Gabriela Barros, classe 1980, es miss Cile, attrice, conduttrice e modella cilena. (vedi il suo profilo Facebook).
La somiglianza c'è, ma non ho trovato però nessun riscontro attendibile.



Questa donna è stata ore e ore al sole. La sua pelle sarà arrossata, irritata ... qualche insetto l'avrà punta! Questa donna .... No? Ho sbagliato donna!
Contro ongi irritazione, subito dopo, Prep. *****

Amelia, la modella che ammalia, compare anche alla fine dello spot di luglio 2016 dei solari Prep, ma si tratta di un frame preso dallo spot oggetto di questo articolo.


Prep è un'azienda italiana, con sede a  Forlì, il cui prodotto più noto è probabilmente la schiuma da barba. Nel 2009 è stata acquista dalla Coswell Spa, anch'essa italiana, con sede a Funo (BO)
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.