mercoledì 30 aprile 2014

Juve rivalutata in Europa dalla netta vittoria del Real Madrid sul Bayern?

Carlo Ancelotti - ingaggiato nel 2013 dal
Real Madrid è considerato il miglior
allenatore italiano degli ultimi 40 anni
Nella scorsa edizione della Champions League la Juventus fu eliminata nei quarti di finale dal Bayern di Monaco, con due secche sconfitte per 2-0, sia in casa che fuori. Il divario con i vincitori di quella edizione, che nel turno successivo umiliarono anche il Barcellona, era nettissimo.

Nell'edizione di quest'anno la Juventus non ha superato la fase a gironi, nella quale si sono qualificati Galatasaray e Real Madrid, soprattutto per problemi di concentrazione e forse anche un po' per sfortuna se si pensa al pantano in cui il Galatasaray ha vinto la partita decisiva per la sua qualificazione a spese dei bianconeri.
La squadra turca di Mancini si è comunque difesa bene nei quarti contro il Chelsea di Mourinho, che in semifinale è ora alle prese con l'Atletico Madrid (che aveva eliminato il Milan nei quarti).

I confronti indiretti danno indicazioni molto relative, ancor meno significative se si riferiscono a fasi diverse. Fatta questa doverosa premessa, non posso non ricordare che la Juventus, nella fase a gironi, si è difesa molto bene contro il Real Madrid, e nel doppio confronto è stata quasi alla pari anche se si aveva la netta sensazione di un maggior potenziale da parte dei blancos che sembravano quasi risparmiare le forze, soprattutto nel match di ritorno allo Juventus Stadium. Più vera la partita dell'andata al Santiago Bernabeu, persa dai bianconeri per 2-1 ma che poteva finire anche diversamente.

Non tanto gli schemi di Guardiola, quando una certa stanchezza fisica e mentale, hanno impedito al Bayern di continuare ad esprimersi al livello dello scorso anno: basti pensare che delle ultime 11 partite il Bayern  ha perso quattro incontri e ne ha pareggiati due; nel 2013, in tutto l'anno, e fino a marzo di quest'anno il Bayern in media ha vinto circa nove partite su dieci!

Il Real Madrid, con lo 0:4 dell'Allianz Arena ha umiliato il Bayern, ma che in questa fase non è più la stessa squadra che aveva vinto la UEFA Champion League 2013 con Heynckes allenatore, e nemmeno la stessa squadra che con Guardiola ha dominato gran parte della Bundesliga vincendo il titolo con sette giornate d'anticipo. Non è il Bayern che aveva asfaltato la Juventus.

La mia conclusione è che i bianconeri quest'anno avrebbero potuto lottare per la Champions fino alla fine, magari addirittura vincerla (ma solo se assistiti da una bella dosa di fortuna), mentre lo scorso anno sicuramente il Bayern Monaco, e forse qualche altra squadra, non erano alla sua portata.

Alla squadra di Conte, con le mani ormai sul terzo scudetto consecutivo, non resta che dimostrare le sue potenzialità a livello europeo cercando di portare a casa almeno l'Europa League, obbiettivo possibile ma tutt'altro che scontato.
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.