mercoledì 26 febbraio 2014

La Juventus in Turchia per cancellare il ricordo del pantano della Turk Telecom Arena

Il momento peggiore della stagione 2013-2014 della Juventus è stato toccato nella ingiocabile partita tenutasi nel pantano innevato della Turk Telecom Arena di Istanbul lo scorso 11 dicembre contro il Galatasaray.
L'eliminazione dalla Campions League brucia ancora ai bianconeri che cercheranno di rifarsi parzialmente contro il Trabzonspor: compito non certo difficile vista la modesta caratura dell'avversario ed il 2-0 conquistato all'andata.
Ma sono proprio  le difficoltà incontrate nella partita di andata allo Juventus Stadium, in cui i turchi hanno subito il goal del 2-0 solo allo scadere dopo aver sfiorato il pareggio, che non fanno prevedere un agevole passaggio del turno per i bianconeri. Fortunatamente il meteo sembra promettere bene: temperatura ampiamente sopra lo zero e bassa possibilità di pioggia, che comunque dovrebbe permettere il regolare svolgimento dell'incontro. La partita si giocherà a Trabzon, città  portuale di circa 300 mila abitanti sulle rive del mar Nero, a noi meglio conosciuta con il nome di Trebisonda. Il Trabzonspor, squadra di buone tradizioni, è probabilmente la miglior squadra turca dopo Galatasaray, Fenerbahce e Besiktas (tutte squadre della capitale turca Istambul). Nel suo palmeres sei titoli del massimo campionato turco (Super Lig), di cui l'ultimo conquistato nel lontano 1974-1975. Attualmente si trova in settima posizione in classifica, a 18 punti dal leader Fenerbahce. In Europa League ha finto il girone in cui si è qualificata anche la Lazio, contro la quale ha pareggiato entrambi gli incontri. Il centrocampista Olcan Adin è attualmente capocannoniere della Europa League con 5 goal. Nella sua rosa troviamo un solo nazionale turco, Onur Kıvrak, portiere di riserva. I nomi più noti sono il nazionale francese Florent Malouda, centrocampista, e il nazionale portoghese José Bosingwa, terzino. Ben poca roba quindi per spaventare lo squadrone juventino se non per il fatto che raramente i bianconeri di Conte raramente hanno giocato bene in Europa.
I bookmaker internazionali non sembrano dare molto peso alle speranze di qualificazione dei Turchi:
Le quote medie  sono di 1,6 per la vittoria della Juventus, 4 per il pareggio, 6,1 per la vittoria del Trabzonspor. La Juventus è inoltre la squadra data per favorita per la vittoria del titolo in Europa League con un quota di 3,7 davanti al Napoli (9,3) e al Tottenham (11,3).
Una squadra comunque assolutamente da non sottovalutare, quella del Trabzonspor, se gli uomini di Conte non vogliono rischiare un altra eliminazione prematura.

Previsto un ampio turn over per la probabile formazione della Juventus (3-5-2): Buffon, Barzagli, Ogbonna, Caceres, Isla, Vidal, Marchisio, Padoin, Peluso, Osvaldo Giovinco.

Diretta TV in chiaro su Canale 5 alle ore 21:05 di giovedì 27 Febbraio 

28/02/2014 - La Juventus vince 2-0 dimostrando che questa volta i tanti timori erano infondati e che le quote dei bookmaker erano sostanzialmente giuste. Un 2-0 fuori casa che sta stretto ai bianconeri che hanno dominato dal primo all'ultimo minuto. Goal di Vidal e Osvaldo, ottima prova di Giovinco, con il solo rammarico del suggello del goal.
Prossimo avversario agli ottavi di Europa League la Fiorentina, da affrontare anche in campionato: in meno di due settimane due sfide allo Juventus Stadium ed una al Franchi di Firenze, per cercare di cancellare la clamorosa sconfitta dell'andata in campionato.
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.