giovedì 27 febbraio 2014

Connessioni mobili sempre più veloci ma i GB di traffico disponibile non aumentano!

E' di questi giorni la notizia che Vodafone sta testando a Napoli la tecnologia LTE Advanced, che permette una velocità teorica di download di 250 Mbit/s, più del doppio della tecnologia LTE o delle più veloci ADSL su fibra ottica.  A questa velocità si può scaricare un file da 1GB in 30 secondi o poco più. Una volta resa disponibile questa tecnologia la velocità reale sarà sicuramente inferiore, ma probabilmente si potranno raggiungere i 50/60Mbit/s in condizioni di normale utilizzo. Questa stima si basa sul fatto i vari test effettuati con LTE in condizioni reali danno valori di download tra i 25 e i 30Mbit/s.
Ma se i GB disponibili in un mese sono sempre gli stessi, potremo sfruttare poco la maggiore velocità in quanto esauriremo prima i GB di traffico dati!
Più che la velocità sarebbe necessario poter disporre di una maggior quantità di traffico dati mensile.
Già a 7Mbit/s reali lo streaming HD a 1080p  risulta fluido.
Ma quante ore di filmato in HD posso vedere?  Se supponiamo la banda impiegata sia appunto di 7Mbit/s allora in un'ora avremo consumato circa 3GB di dati: se utilizzassi i 30GB previsti dal piano dati solo per vedere film in alta definizione, ne potrei vedere 10 in un mese. Molti piani prevedono 2GB di traffico: nemmeno un film in HD si può vedere!
In molte località extraurbane non servite dall'ADSL è disponibile una connessione di tipo 3G o superiore con velocità di download di circa 4Mbit/s (per quanto ho riscontrato per mia esperienza diretta nelle zone limitrofe di Firenze). Ma se si collega la rete di casa ad un router 3G il problema principale non è la velocità massima limitata a 4Mbit/s, ma il fatto che bisogna utilizzare con estrema parsimonia tutti i servizi di streaming ed il download di grossi file, senza parlare del file sharing, che se utilizzato incontrollatamente potrebbe esaurire in un giorno il più abbondante dei piani dati mobili.
E' pur vero che una maggior velocità può spesso risultare utile riducendo sensibilmente i tempi di alcune operazioni, ma a mio avviso al momento il grosso ostacolo che impedisce alla connettività mobile di fare concorrenza all'ADSL è l'assenza di un vero piano flat senza limiti di consumo o con consumi extra soglia a prezzi abbordabili.
Ve lo immaginate navigare a 250Mbit/s la prima settimana del mese e poi le altre tre a 32 o 64kbit/s?
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.