martedì 14 gennaio 2014

Novità Formula 1 2014: calendario e trasmissioni TV

Il campionato di Formula 1 2014 sarà trasmesso in diretta da Sky, come lo scorso anno, avendo acquistato per 60 milioni di dollari  i diritti televisivi per per il triennio 2013-2015. L'accordo, che è stato siglato con la FOM (Formula One Management) prevede che Sky Italia trasmetta tutti i Gp in esclusiva sulla piattaforma digitale, ma in aggiunta prevede anche che un canale televisivo nazionale trasmetta in chiaro 9 Gran Premi in diretta e gli altri in differita.
Ad inizio marzo 2013 è stato ufficializzato l'accordo fra la RAI e Sky sulla trasmissione in chiaro in diretta ed in differita come da accordo con la FOM.
Nel 2013 la Rai ha trasmesso in diretta i seguenti gran premi:
Cina, Spagna, Canada, Ungheria. Italia, Singapore. Giappone, Stati Uniti e Brasile

Fra i circuiti che ospiteranno i 19 gran premi in programma una delle novità è costituita dal Gran Premio di Russia che si disputerà, dal 10 al 12 ottobre, sul circuito di Sochi (Soči), nei pressi dell'omonima località sul Mar Nero ai piedi del Caucaso, sede dei prossimi Giochi Olimpici Invernali che si terranno dal 6 al 23 febbraio.
L'altra novità è il ritorno del Gran Premio d'Austria che non si disputava dal 2003. Sarà disputato dal 20 al 22 giugno sul circuito di Spielberg, rinominato Red Bull Ring e già noto come Österreichring e A-1 Ring.

Non si disputeranno nel 2014 il Gran Premio d'India e quello della Corea del Sud


Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

2 commenti:

  1. Grazie per l'oppurtunità di esprimere tutto il mio rammarico per una situazione da parte della rai a dir poco offensiva nei confronti di chi paga il suo canone.
    Attualmente mi trovo all'estero e la rai non trasmette con il satellite le corse di formula uno, ora se io pago il canone ho anche il diritto di vedere per tutto l'anno le trasmissioni anche se mi trovo all'estero, ora questo non avviene, infatti all'inizio della partenza criptano il segnale e non si riesce a vedere una mazza.
    Ma se io ho pagato l'abbonamento non avrei diritto di vedere per quello che pago?
    Grazie per avermi lasciato lo spazio per questa mia protesta

    RispondiElimina
  2. Grazie per il tuo contributo.
    Secondo Wikipedia il canone televisivo RAI è un'imposta sulla detenzione di apparecchi atti o adattabili alla ricezione di radioaudizioni televisive nel territorio italiano. Credo poi che la Rai abbia i diritti per trasmettere solo in Italia visto che probabilmente nel paese in cui ti trovi qualche altro operatore locale avrà acquistato i diritti televisivi.

    RispondiElimina

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.