giovedì 11 luglio 2013

No ai tatuaggi sugli animali domestici!

Sembra incredibile ma questa stupidissima moda, detta pet tattoe, abbastanza praticata negli Stati Uniti, ma diffusa soprattutto in Russia e Asia, sembra abbia già contagiato l'Italia.

Per ora soprattutto cani, circa duemila, ma anche qualche gatto, come denuncia Aidaa, l'Associazione italiana difesa animali e ambiente.

La scorsa settimana l'Aidaa si è rivolta quindi direttamente al ministro della salute Beatrice Lorenzin chiedendo
"un provvedimento ad hoc che metta fuori legge il tatuaggio degli animali (anche quello di riconoscimento è stato sostituito con il microchip) e che consideri tale pratica un reato di maltrattamento da inserire nell'articolo 544 del codice penale".
Passi il barboncino che somiglia alla borsetta della padrona. Fin quando si tratta di tagliare il pelo la bestiola non soffre (almeno non direttamente), ma il tatuaggio è una pratica dolorosa, forse ancor di più per animali che hanno la pelle molto sensibile: a meno che non si parli di tatuaggi removibili che, pur non approvandoli, potrebbero essere tollerati se proprio indispensabile per gratificare lo spirito narcisistico del proprietario dell'animale e di conseguenza il benessere dell'animale stesso.

E mentre negli Usa, in particolare nello stato di New York, è stata presentato dalla deputata democratica Linda Rosenthal un disegno di legge per rendere illegali tatuaggi e piercing sugli animali domestici, in Italia, che segue sempre a ruota le tendenze americane, si comincia a diffondere ora.

Fermiamo prima che sia troppo tardi questa "moda" incivile ed irrispettosa dei diritti dei nostri amici animali.
Fonti / Link:
http://qn.quotidiano.net/lifestyle/2013/07/06/915811-animali-cani-gatti-tatuaggi-moda-aidaa-appello-ministri.shtml
http://www.petsblog.it/post/40549/lo-stato-di-new-york-presenta-un-legge-per-vietare-i-tatuaggi-decorativi-su-cani-e-gatti
http://www.examiner.com/article/tattooed-cats-are-scandalous-new-trend-russia-photos-video
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.