martedì 30 luglio 2013

AIDS: in arrivo una cura risolutiva?

Vi segnalo un interessante articolo, pubblicato sulla rivista Tuttoscienze (supplemento scientifico della Stampa, n. 1569 del 17 luglio 2013) e reperibile on line [vedi a fine post]].

Un team italo-americano di ricercatori, aggiungendo alla terapia antiretrovirale due farmaci,  l’auranofin e per la prima volta la butionina sulfossimina, ha ottenuto la remissione della malattia nei macachi .
La combinazione di farmaci ha, in pratica, rimpiazzato gradualmente e senza provocare effetti collaterali i linfociti “malati” con cellule nuove e perfettamente funzionanti. E' come se il sistema immunitario delle scimmie fosse stato stimolato da questi nuovi farmaci ad aggredire il virus, ottenendo una specie di auto-vaccinazione. [da TuttoScienze]

Nel 2014 dovrebbe forse partire la fase di sperimentazione su soggetti umani. [da.ilfattoquotidiano.it]


Alcuni dati sulla diffusione dell'HIV/AIDS:

Nell’Africa Subsahariana, l’AIDS è la prima causa di morte fra le persone di ogni età.
Negli Stati Uniti, l’AIDS è tuttore la prima causa di morte fra i giovani, se si escludono gli incidenti stradali.
Globalmente si stimano siano 34 milioni le persone affette da HIV alla fine del 2011, questi rappresentano lo 0,8% delle persone fra i 15 e i 49 anni di età.
Sempre a livello mondiale diminuiscono i casi di nuove infezioni, circa 2,5 milioni nel 2011, contro i 3 milioni del 2001. La diminuita mortalità (da alcuni anni il numero totale di morti per AIDS è in diminuzione) fa si che il numero totale di persone infette sia ancora in aumento nonostante il calo di nuovi infetti.


L'Italia è il primo paese al mondo per l'aspettativa di vita dei malati di AIDS, che, se curati, hanno davanti a loro quasi gli stessi anni (52 contro 56) di una persona sana, Questo vale in particolare per i soggetti che hanno risposto positivamente al trattamento con farmaci antiretrovirali multipli (HAART - Highly Active Anti-Retroviral Therapy - ossia terapia antiretrovirale altamente attiva). Anche per chi non risponde bene a questo trattamento l'aspettativa di vita è comunque di circa 34 anni contro i 56 della popolazione sana (per un soggetto di 25 anni)


Fonti / link:
http://www.lastampa.it/2013/07/16/scienza/lotta-all-aids-team-italoamericano-vicini-alla-cura-che-elimina-il-virus-YJhDkRahdZ1Z7spGTkxdaI/pagina.html
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/16/aidspiu-vicini-a-cura-definitiva-eliminando-riserve-virus/658287/
http://www.lastampa.it/2013/05/13/cronaca/s-allunga-la-speranza-dei-malati-di-aids-l-italia-prima-per-aspettativa-di-vita-WVhsS4YRXNtzYdbd7uk0NK/pagina.html
http://www.unaids.org/en/resources/campaigns/20121120_globalreport2012/globalreport/
http://www.hiv1tat-vaccines.info/italian/need_for.htm
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.