venerdì 12 aprile 2013

Le modelle della pubblicità: Edita Vilkeviciute per Jour d'Hermès

Mentre le note di Summertime, in una versione riarrangiata del celebre brano di Gershwin, scorrono in sottofondo, il video mostra il marchio di Hermes proiettato in bianco sul corpo nudo della donna in un affascinante gioco di dissolvenze luci e ombre.

La statuaria modella protagonista dello spot è una ventiquattrenne lituana, dal nome quasi impronunciabile: Edita Vilkevičiūtė.




Hermès è un'azienda francese di moda (alta moda e prêt-à-porter, accessori, pelletteria, borse, arredamento, accessori per la casa, gioielli, profumi e valigie di lusso).

La storia dell'azienda ebbe inizio nel 1837, quando Thierry Hermès, sellaio, aprì a Parigi una bottega per bardature e finimenti da cavallo. Successivamente, negli anni 1870, i successori trasferirono l'attività in rue du Faubourg-Saint-Honoré, nella sede che è divenuta storica e che tuttora è il quartier generale della maison e la sua passerella commerciale.

Oggi l'azienda è presieduta da Patrick Thomas, pronipote del fondatore e rappresentante della quinta generazione Hermès (la famiglia detiene ancora l'86% del capitale), si distingue per la produzione di piccola pelletteria fatta a mano. .

Il gruppo Hermès, ha un volume d'affari pari 1,242 miliardi di euro (2002) ed ha avuto come stilista di punta Jean Paul Gaultier

Hermès è attivo nel  settore dei profumi dal 1951.

Fonti/Link:
http://it.wikipedia.org/wiki/Hermès
http://it.wikipedia.org/wiki/Edita_Vilkeviciute
http://italy.hermes.com/
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.