sabato 16 febbraio 2013

Pericoli dal cielo: l'asteroide 2012DA14 e il meteorite caduto in Russia

L'asteroide Ida,  32 Km di
diametro medio, fotografato dalla
sonda Galileo nel 1993 
Nelle ultime 24 ore due oggetti provenienti dallo spazio hanno richiamato l'attenzione della cronaca.

Uno dei due eventi, da tempo annunciato, temuto solo da alcuni catastrofisti, ha avuto il suo culmine ieri sera, 15 febbraio, senza provocare conseguenza alcuna. L'asteroide 2012 DA14, 50 metri di diametro per un peso di 135.000 tonnellate ha raggiunto il punto di massima vicinanza con la Terra alle ore 20:30 passando a circa 27.000 Km dalla Terra senza provocare conseguenza alcuna.

Un altro evento, del tutto imprevisto, è avvenuto undici ore prima, in  Russia, nella regione di Chelyabinsk:
Un grosso meteorite,  presumibilmente di circa 10 tonnellate di peso, è esploso negli strati bassi dell'atmosfera, al disopra della regione di Chelyabinsk, in Russia, a 1500 Km da Mosca sulle pendici orientali degli Urali. L'esplosione ha provocato una spettacolare
serie di scie luminose ma anche una  pericolosa pioggia di frammenti che ha causato il ferimento di oltre mille persone di cui almeno 200 bambini oltre al danneggiamento di circa 3000 edifici.
I frammenti, spiega il ministero delle Emergenze russo, sono caduti in un'area poco popolata e decine di persone hanno telefonato per chiedere assistenza medica. Principalmente si è trattato di ferite dovute ai vetri rotti dalle esplosioni causate dalla pioggia di meteoriti. Alcune persone sono in gravi condizioni. In particolare, due bimbi sono in terapia intensiva. [da repubblica.it]
Secondo quanto riportato da Russia Today, il meteorite è esploso nove volte, la prima ad una distanza di 55 chilometri dalla Terra.

Speciale sul meteorite da Repubblica Video.


Altro video da Youtube:


Come accade sempre in casi simili, qualcuno ha avanzato l'ipotesi che ad esplodere non sia stato un meteorita ma un'astronave aliena o un veicolo militare segreto, insomma un UFO.

Aggiornamento del 17/02/2013
Rimane comunque il mistero sui frammenti del bolide esploso, per ora tutte le ricerche hanno avuto esito negativo.

Si presume che il pezzo principale del meteorite sia caduto nel lago Chebarkul, la cui superficie ghiacciata presenta un foro di circa sei metri di diametro: i sommozzatori russi ne hanno scandagliato il fondo per tutta la giornata, operando a temperature polari, ma senza trovare niente.
Il meteorite risulterebbe molto più grande di quanto si sia stimato in un primo momento: secondo l'agenzia spaziale americana Nasa, il meteorite misurava 17 metri e pesava oltre 10.000 tonnellate, il più grosso mai caduto sulla Terra dopo quello che nel 1908 aveva colpito la Siberia.
Secondo gli astrofisici non c'è nessuna relazione fra l'asteroide 2012DA14 che ha sfiorato la Terra ed il meteorite caduto alle pendici degli Urali.

Fonti / Link:
http://qn.quotidiano.net/tecnologia/2013/02/15/845895-asteroide-sfiora-terra.shtml
http://www.repubblica.it/esteri/2013/02/15/news/russia_meteoriti_sciame_urali-52681067/
http://www.ilmondo.it/esteri/2013-02-17/russia-ancora-introvabili-frammenti-meteorite-urali_201038.shtml
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.