lunedì 1 agosto 2016

Undo, annulla, CTRL-Z su Android

Circa tre anni e mezzo fa ho pubblicato un articolo in cui lamentavo in Android l'impossibilità di annullare l'ultima azione eseguita, di solito la cancellazione accidentale di testo. Una grave mancanza che si è perpetrata fino alla release 6 di Android Marshmallow, rilasciata nell'ottobre 2015, che ha introdotto  a livello di sistema operativo, le azioni Annulla (Ctrl + z) e Ripeti (Ctrl + Shitf + z) scegliendo proprio la stessa combinazione di tasti utilizzata da anni nei sistemi operativi Microsoft.
Bisogna aggiungere che alcuni applicativi, tipo Google Docs e altri suite Office da tempo avevano implementato le funzioni Annulla e Ripeti oppure era possibile installare alcune app, tipo Inputting+ che impolementa le combinazioni "Ctrl + z "e "Ctrl + y"

Tutto risolto con Marshmallow? Purtroppo no.
Ad esempio la tastiera dei tablet Samsung ha il tasto Ctrl che invece non è presente in altre tastiere.
Mentre per quanto riguarda le tastiere degli Smartphone di default in generale nessuna ha il tasto Ctrl.
Bisogna quindi ancora far ricorso ad app come la citata Inputting+ o "Hacker’s keyboard " per poter usufruire delle funzioni undo e redo

Di seguito il testo originale dell'articolo scritto a gennaio 2013:

Possiedo da poco più di un mese un Tablet Google Nexus 7 by Asus: il mio primo dispositivo Android.
Da circa due anni invece ho un iPhone4 del quale sono abbastanza soddisfatto.
Una certa logica avrebbe imposto l'acquisto di un iPad o iPad mini. Io invece mi sono fatto regalare un tablet Android.
Ma non perché sono masochista: con l'iPad sarebbe stato tutto molto più semplice ma mi sarei legato mani e piedi alla Apple e ad iTunes.
A rischio di venire squartato come fra due cavalli da tiro ho preferito puntare sulla varietà, non fosse altro per avere una visione più ampia  del mondo.

Qualche giorno fa ho scoperto che sul mio tablet non esiste l'equivalente di Ctrl+Z per annullare l'ultima operazione eseguita,  insomma nella tastiera di default niente UNDO, annulla, undelete!
E cercando una soluzione mi è parso di capire che incredibilmente il problema sia comune a tutti dispositivi Android, anche a quelli con l'ultima release di Jelly Bean (4.2) salvo eventuali implementazioni di alcuni brand.

I dispositivi iOS (iPhone, iPad) si possono scuotere per annullare l'ultima operazione, così non è per Android. E la tastiera virtuale non dispone di alcun tasto per UNDO (e ovviamente per REDO). Non ho capito se dietro questa scelta c'è una qualche filosofia, una perdurante dimenticanza o una qualche scelta di sicurezza (magari per evitare di conservare in memoria password ed altri dati sensibili).

Ho letto ma non ho provato che è possibile annullare la cancellazione accidentale di una foto: bene! Ma la cancellazione accidentale di magari tutto quello appena scritto perché no?

Per risolvere il problema è possibile installare delle tastiere software alternative a quella di default, tastiere che usano anche approcci diversi per velocizzare l'immissione del testo.

A dire il vero io non amo le cose troppo personalizzate: una volta che ci si è abituati, diventa più difficile passare da una tastiera all'altra sullo stesso dispositivo, che passare da iOS ad Android e viceversa!

La tastiera che sto provando si chiama A.I.Type (vedi sul Play Store)

Una tastiera intelligente con un rivoluzionario sistema di predizione contestuale, correzione automatica, apprendimento autonomo, capacità di undo/redo/navigazione e stupende (e personalizzabili!) skins (WP7, Windows 8 e iPhone per esempio). 
La predizione del testo è disponibile solamente per 15 giorni  nella versione gratuita (le altre caratteristiche sono disponibili in modo illimitato). La versione completa costa €3,49


Avrei preferito fare a meno di una tastiera non standard ma mi sembra troppo più comodo avere.la disponibilità dei pulsanti di Annulla e Ripristina, oltre alle freccette di spostamento

Fuori argomento - out of contest:
Devo comunque aggiungere che, da buon dinosauro, io il tablet lo uso poco visto quando ne ho la possibilità preferisco di gran lunga usare la comoda tastiera e l'ampio monitor di un PC. E non credo che ci sia nessuno sopra i 16 anni che preferisca un qualsiasi tablet come editor di testi o per gestire un foglio di calcolo.
Sicuramente il tablet è più comodo da portarsi dietro, anche di un portatile, è più comodo per usarlo in poltrona mentre si guarda la TV. Ha le dimensioni giuste per molti giochi che possono anche sfruttare l'accelerometro interno, senza contare l'intuitività dei comandi tramite tocco che risultano molto più graditi di un mouse per bambini e persone anziane. Il mondo delle App è molto più ordinato, anche in ambiente Android, della selva incolta rappresentata dai programmi per PC. Inoltre bussola, GPS, accelerometro, fotocamera,  non ci sono di solito sui PC nemmeno sui portatili.

Ma molte delle cose che si fanno su di un tablet si fanno ugualmente bene su di uno smartphone che a livello di portabilità rappresenta il massimo, anzi ormai è per molti di noi un compagno e  uno strumento inseparabile.

Il tablet è sicuramente più comodo di un notebook per l'utilizzo come ebook reader, ed in questo utilizzo è sicuramente preferibile ad uno smartphone, troppo piccolo: ma io lo trovo un po' pesante per usarlo a letto.

Bisogna anche aggiungere che però il tablet è sempre più diffuso come strumento professionale negli ambiti più diversi, e che la sua diffusione non sarà certo frenata dalle mie critiche ...


http://it.wikipedia.org/wiki/Undo
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.aitype.android&hl=it
http://www.operationandroid.com/faq/how-do-you-undo-edit-android/3174127
http://images.all-free-download.com/
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.