giovedì 31 gennaio 2013

Novità Formula 1 2013: il regolamento

Dal punto di vista regolamentare la stagione 2013 di Formula 1 che sta per cominciare presenta pochissime differenze rispetto alla stagione precedente.

Le principali modifiche alle monoposto più che al regolamento saranno dovute alla necessità di adattarsi alle nuove gomme Pirelli e di implementare le migliori soluzioni tecniche e aerodinamiche escogitate dagli altri team nel corso del 2012.

Vediamo le principali modifiche come delineate nel sito ufficiale formula1.com.

1) Peso - A causa del cambio della struttura, le nuove gomme Pirelli per il 2013 sono più pesanti di 2kg: di conseguenza il peso minimo delle monoposto è stato portato da 640Kg a 642Kg. I pesi minimi sull'asse posteriore e anteriore sono di rispettivamente di 343Kg e 292Kg (totale 635Kg). I sette chili che rimangono possono essere liberamente gestiti dai team

2) Scalino sul muso nascosto - Lo scorso anno tutti i costruttori, ad eccezione della McLaren, hanno introdotto un antiestetico scalino per adeguarsi al regolamento che imponeva un'altezza massima da terra della parte anteriore delle monoposto. Per il 2013 i costruttori si sono accordati per coprire tale scalino con un piccolo raccordo non strutturale,  le cui dimensioni sono strettamente limitate dal regolamento, raccordo che gli inglesi hanno ribattezzato vanity panel.


3) Rigidità alettone anteriore - La flessibilità dell'alettone anteriore sarà più rigidamente controllata dai nuovi test. Sottoposto ad un carico di 100kg, sia in direzione longitudinale che trasversale, la flessione massima dell'elemento dovrà essere inferiore a 10 mm (rispetto ai 20 mm del precedente regolamento)
4) Crash test - la struttura che protegge in particolare la testa del pilota in caso di ribaltamento (roll structure) deve essere in grado di sopportare test di carico e di rottura più intensi

5) Cella di sopravvivenza - La cella di sopravvivenza deve sopportare test di carico laterale più severi, che devono essere applicati a tutti i telai prodotti da un team e non ad un singolo esemplare

6) Vietato il doppio DRS - Il Doppio DRS attivo non potrà essere utilizzato. Saranno ammesse solo soluzioni passive. Inoltre l'uso del DRS sarà consentito, anche in prova ed in qualifica, solo nelle specifiche zone DRS, ovvero dove previsto il detection point,  mentre lo scorso anno l'utilizzo era limitato solo in gara.
Resta possibile sfruttare alcuni accorgimenti per mandare in stallo l’alettone purché del tutto passivi, cioè indipendenti dalle azioni del pilota.
Nel campionato 2012 il Doppio DRS  era stato utilizzato dalla Mercedes, poi seguita da Lotus e Red Bull con soluzioni tecniche diverse.

I mie post della serie Le novità della Formula 1 2013

Fonti / link:
http://www.formula1.com/news/technical/2013/0/1033.html
http://www.formula1.com/inside_f1/rules_and_regulations/technical_regulations/
http://it.wikipedia.org/wiki/Drag_Reduction_System
http://f1race.it/tecnica/drs-double-drs-e-nuovi-drs/
http://www.passionea300allora.it/2013/01/08/nelle-mani-e-nelle-ali-del-drs/#prettyPhoto
http://www.blogf1.it/2012/09/19/niente-scalino-sul-muso-dal-2013-ce-laccordo-delle-squadre/
http://www.derapate.it/articolo/f1-2013-come-cambiano-regole-e-monoposto/43515/
http://www.motori.it/motorsport/12224/f1-perche-monoposto-hanno-scalino.html
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.