martedì 17 aprile 2012

Sono stato copiato da Ecclestone!

«Ma va!» mi direte, eppure è vero, anche se penso non se ne sia accorto! Soprattutto perché prima di lui mi aveva copiato (immagino sempre inconsapevolmente) un certo spagnolo Hevia che aveva presentato ufficialmente alla FIA un progetto chiamato Duplo (ma non ha niente a che fare con le barrette di cioccolato).



Il mio primo blog, lo avevo aperto su Tiscali nell'aprile del 2006 (il primo post è del 7 aprile):

Sorpasso Facile
Un'idea per spettacolarizzare la Formula 1
http://sorpassofacile.blog.tiscali.it/

Avevo abbandonato dopo pochi mesi questo blog, visto che l'idea proposta non aveva trovato successo ne riscontri, anche se mi sembra ne avessi discusso in qualche forum di automobilismo.

A questo punto però, se avrete la pazienza di leggere, vi ripropongo pari pari il mio vecchio post originale e quanto ho scritto ieri in quel blog di Tiscali (ora amministrabile via Wordpress)


Sorpassi Facili in Formula 1 del 7 Aprile 2006




La Formula 1 sta perdendo molto del suo fascino a causa della difficoltà nei sorpassi dovuta soprattutto alla esasperata efficienza aerodinamica e alle prestazioni delle gomme che richiedono la scelta di traiettorie obbligate lungo la parte gommata della pista.
Propongo di dividere uno o più tratti di pista (di alcune piste) con una linea continua.
I piloti dovranno scegliere se passare a destra o a sinistra di questa linea senza poterla superare.
La scelta dei punti della pista dove tali linee dovrebbero essere poste e la lunghezza delle linee stesse va fatta in maniera tale da garantire tempi di percorrenza molto simili fra la parte destra e sinistra. Eventualmente la pista andrebbe allargata in questi punti
Ci dovranno essere delle penalità per chi supera la linea, quindi sarebbe opportuno introdurre delle piccole deviazioni lungo la pista per poter infliggere ai piloti penalità minori di un ?drive thru?.
Per i primi giri la linea potrà essere ignorata onde evitare eccessivi pericoli ai piloti oppure uno specifico semaforo, azionato a discrezione dei commissari, stabilirà la non superabilità della linea bianca
Non se questo tipo di prova sia mai stato fatto, ma sarebbe interessante poterne vedere i risultati: si potrebbe provare durante delle esibizioni con un ristretto numero di piloti e/o in categorie minori



Sorpassi facili sei anni dopo del 16 Aprile 2012



Sono passati circa sei anni da quando ho aperto questo blog, con un articolo che gli da nome:
In breve proponevo di dividere alcuni tratti della pista con una linea continua che non poteva essere superata. quindi prima della linea il pilota avrebbe dovuto scegliere una delle due traiettorie e mantenerla fino al ternine della linea continua stessa. I due tratti avrebbero dovuto avere tempi di percorrenza simili in maniera tale da permettere al pilota più veloce di uscire prima dalla zona di sorpasso facilitato
E se forse il post contiene qualche ingenuità l'idea proposta penso sia ancora valida.
Certo negli ultimi due tra anni sono state  introdotte alcune novità sostanziali in F1 che hanno permesso di avere sorpassi più facili, prevalentemente  in rettilineo
Le principali novità sono state  il Kers ed il DRS
Il Kers è un sistema che, anziché disperdere l'energia cinetica in forma di calore durante la frenata, ne consente un parziale recupero sotto forma di energia meccanica o elettrica, nuovamente spendibile per la trazione del veicolo o per l'alimentazione dei suoi dispositivi elettrici. [da Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/KERS]
Il DRS (Drag Reduction System) è un dispositivo introdotto nella stagione 2011 di Formula 1 volto a ridurre la resistenza aerodinamica al fine di favorire i sorpassi. È un flap regolabile posto sull'ala posteriore che se aperto consente di ridurre la deportanza, aumentando significativamente la velocità e, di conseguenza, le possibilità di sorpasso sull'auto che precede. Quando è chiuso garantisce una maggiore aderenza, utile nelle curve medio-lente. [da Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Drag_Reduction_System ]
E poi scopro, incredibile, che circa due anni fa, ai primi di gennaio 2010, Ecclestone ha copiato la mia idea!! Eppure manco a lui hanno dato ascolto!!
Ecclestone ha dichiarato: “Penso che sarebbe molto facile per noi avere in ogni circuito uno spazio dove si può guadagnare un pò di tempo in modo che si possa sorpassare, una scorciatoia, che il pilota può utilizzare cinque volte durante la gara, evitando di rimanere bloccato dietro a un altro pilota”. [...]da http://www.formula1news.info/ecclestone-suggerisce-di-introdurre-delle-scorciatoie-per-favorire-i-sorpassi-in-f1/
 Non sono al momento riuscito a trovare un video della sua intervista, ma solo parte delle sue dichiarazioni originali in inglese:
 "I've tried to push the teams with a number of proposals. Imagine a shortcut which a driver can use five times every race. It would stop people getting stuck behind others. It would be good for TV." said Ecclestoneda un articolo del Guardian:  http://www.guardian.co.uk/sport/2010/jan/13/bernie-ecclestone-shortcuts-formula-one
Adesso io non ho le prove per sostenere l'originalità della mia idea, magari negli anni '30 ci aveva già pensato qualcuno, anche se posso sostenere di esserci arrivato autonomamente, ma,  diamine, l'idea di Ecclestone è nella sostanza uguale alla mia proposta!
Continuando ad indagare sulla proposta di Ecclestone scopro che uno spagnolo, l'anno prima aveva formalizzato  e proposto alla FIA un progetto chiamato Duplo:
L’idea è di uno spagnolo, Hevia,  [...] che propone dei tratti di pista duplicati da utilizzare per effettuare un sorpasso ai danni di un pilota più lento. Questo, secondo l’ideatore, potrebbe permettere a chi è più veloce di portarsi davanti utilizzando il tratto di pista alternativo e aggirare l’ostacolo. Il progetto sarebbe applicabile solo ad alcuni circuiti del mondiale e andrebbero disegnati con un grado di difficoltà simile al tratto di pista originale per massimizzare lo spettacolo e limitare la velocità.
da http://www.blogf1.it/2010/01/04/duplo-un-progetto-rivoluzionario-per-la-f1/
In spagnolo la descrizione più accurata di questo progetto Duplo:
http://www.rectademeta.com/propuesta-recorridos-alternativos-duplo-circuitos-formula-1.html
Insomma proprio la mia idea, che è però del 2006. (devo aggiungere per onestà che l'idea dello spagnolo viene stroncata come assurda e quindi penso che la stessa sorte sarebbe toccata alla mia di idea!)
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

2 commenti:

  1. Sinceramente io mi vergognerei persino di proporla una follia del genere... offende lo spirito della F1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao anonimo, grazie per il tuo commento.
      Rispetto il tuo parere ma non vedo perché dovrei vergognarmi e non credo che la mia idea offenda lo spirito della F1 altrimenti non l'avrei mai pubblicata. Ora, soprattutto con il DRS in molti circuiti è più facile sorpassare. Ma ci sono stati tanti anni dove la mancanza di sorpassi era diventata un vero e proprio problema tanto che appunto lo stesso Ecclestone aveva rilanciato l'idea del Duplo proposta da uno spagnolo.
      Io non ci vedo niente di sportivo nel tenere dietro qualcuno nettamente più forte solo perché la sua aerodinamica è disturbata dalla presenza di una macchina che lo precede. Onestamente se devo fare autocritica, la mia idea pecca soprattutto sul versante della sicurezza, in quanto facendo correre appaiate due macchine, i rischi di contatto nel caso di perdita di controllo da parte della macchina che percorre la corsia interna sono maggiori della media.
      In ogni caso la doppia corsia era pesata per l'utilizzo a discrezione dei commissari di gara in alcune situazioni

      Elimina

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.